Ribera: Chiude l’autoparco comunale per “inagibilità”

630

Chiude l’autoparco comunale per “inagibilità” dei locali di Cozzo di Mastro Giovanni. La struttura da qualche giorno presenta le saracinesche abbassate e crea qualche disagio ai quei cittadini che vi si recano soprattutto per il prelievo dei contenitori dei rifiuti solidi urbani, là conservati da anni dall’ex società Sogeir. Non vi sono più dipendenti e c’è soltanto aperto un piccolo capannone dove vengono riparati gli automezzi di servizio.
A denunciare una situazione di ”inagibilità” dei locali sono stati nei giorni scorsi, dopo reiterate lamentale, gli impiegati comunali della struttura. In una nota, inviata al sindaco Pace e al presidente del consiglio Tortorici, i lavoratori sostengono che la sede dell’autoparco registra un impianto elettrico a rischio tale da pregiudicare la sicurezza dei lavoratori per la presenza di fili scoperti. Viene segnalata la sporcizia dei servizi igienici che è tale da pregiudicare la situazione igienico-sanitaria del personale.
Pare che durante le piogge si registri all’interno dei locali la presenza di infiltrazione di acqua piovana. Anche l’illuminazione interna ed sterna sarebbe precaria. Viene chiesto l‘intervento degli addetti comunali alla sicurezza per salvaguardare l’incolumità degli operai.
La situazione pare non sia delle migliori nell’adiacente isola ecologica di contrada “Scirinda”, dove vengono lamentate dal personale in servizio disagi, disfunzioni delle attività e precarietà lavorativa, in un’area fortemente intasata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here