Sport Calcio Ribera: Donnarumma e le arance di Ribera

8648

“Gioco bene al calcio perché mangio e apprezzo le arance prodotte a Ribera”. Sembra uno slogan pubblicitario, ma non lo è davvero perché il giudizio che il portiere del Milan Gianluigi Donnarumma esprime sulla qualità degli agrumi riberesi è sincero. A creare questo buon rapporto tra il portiere milanista e le arance brasiliane della valli del Verdura e del Magazzolo è stato un tifoso milanista, il riberese Giuseppe Ciancimino, che fa l’imprenditore agricolo nell’hinterland di Milano.
Questi ha avuto l‘occasione di conoscere, attraverso il massaggiatore della squadra milanista, il portiere della nazionale e di fargli gustare le qualità organolettiche delle arance riberesi. Gianluigi è rimasto tanto soddisfatto che ripete spesso a Ciancimino che sono gli agrumi farlo giocare meglio. Donnarumma, che compirà 18 anni il prossimo 25 febbraio, e Giuseppe Ciancimino sono diventati amici sia per denominatore comune che è il Milan e sia per la fornitura delle arance. I due ogni tanto si incontrano e ultimamente a casa Donnarumma Ciancimino ha portato i figli Giovanni e Antony e il nipote Emanuele che hanno conosciuto il portiere in occasione della gara tra il Milan e il Napoli. Dopo Gianni Morandi per lo spettacolo, i complimenti per le arance arrivano anche dal mondo dello sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here