Ribera: Esondano i fiumi Verdura e Platani. Danni agli agrumeti delle due vallate.

7252

La tempesta d’acqua di domenica non ha risparmiato il comprensorio di Ribera dove ha piovuto per tutta la giornata e dove sono state registrate le esondazioni del fiumi Verdura e Magazzolo che hanno allagato, in più parti, i pregiati agrumeti con la piante cariche di arance e rischiano di creare il marciume radicale di milioni di aranci. Il fiume Verdura, nel medio corso, è straripato, dopo i danni creati il 25 novembre scorso, e ha invaso i giardini dove gli agricoltori non potranno recarsi per diversi giorni per la raccolta delle arance, sino al defluire lento dell’acqua. La furia e la portata del flusso idrico hanno danneggiato parti di impianti di agrumeto le cui piante sono state portare via sino al mare.

Fiume Verdura ha allagato gli agrumetiFiume Platani foce
Frangivento e strade rotabili di campagna sono stati rovinati per cui i coltivatori con i mezzi agricoli incontrano difficoltà a transitare e raggiungere le loro aziende agricole. La portata del fiume Verdura all’altezza del ponte sulla SS 115, è impressionante per cui si ritiene che sia stata svuotata in parte la traversa di Gammauta che viene utilizzata dall’Enel per la produzione di energia elettrica. Il danno più grosso lo corrono gli agrumeti le cui piante rischiano il marciume radicale, se l’acqua dovesse permanere o dovesse piovere ancora. Ancora acqua abbondante all’interno del cantiere della ditta di Alcamo che sta ultimando la costruzione del ponte sul fiume Verdura e ulteriori ritardi per la consegna.

Listener
Il fiume Platani invece si è trasformato in una larga autostrada fluviale, mai così ampia in passato, e l’acqua è arrivata sino ad oltre un metro ha coperto gli agrumeti circostanti gli argini. La causa principale è che su questo corso d’acqua non sono stati mai realizzati degli argini per riparare frutteti ed aziende. Ogni anno, per ogni tempesta d’acqua, capitano gli stessi danni.

FOTO di Giuseppe Cinquemani, Paolo Zambuto ed Enzo Minio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here