Ribera: Lezioni del dott. Domenico Macaluso sulla prevenzione delle malattie trasmissibili a Raffadali ai giovani extracomunitari

1276

Il “peer education”, voluto dal presidente Donato Notonica e dalla responsabile del settore Sanità, dottoressa Giovanna Dominici, dall’Associazione culturale “Acuarinto” PRAR di Raffadali, è stato tenuto dal dott. Domenico Macaluso, specialista in Urologia, in organico all’ospedale di Ribera.
Nel corso dell’incontro, sono stati illustrati i rischi derivanti dalla trasmissione sessuale di diverse patologie e soprattutto le misure atte alla loro prevenzione. In particolare, grazie all’ausilio della signora Amin, mediatrice culturale, che ha fatto da interprete con alcuni dei ragazzi che non conoscevano l’italiano, sono state descritte patologie potenzialmente gravi, come l’AIDS (patologia endemica in alcune aree del centro-Africa) e l’epatite C e patologie meno rischiose per la vita, ma dai gravi effetti collaterali, come l’herpes genitalis e la gonorrea).

Macaluso lezione di
Con l’ausilio della proiezione di alcune slides, sono state anche descritte patologie trasmesse per scarsa igiene personale, come la pediculosi del pube e la scabbia. I ragazzi presenti, tutti maggiorenni, sono intervenuti nel corso della lezione, per chiarimenti ed ulteriori informazioni ed alla fin dell’incontro, hanno acquisito consapevolezza di proteggere da queste malattie se stessi ed il proprio partner, grazie ad una accurata igiene personale ed all’uso del profilattico, barriera efficace per bloccare la trasmissione di molte di queste malattie.
Infine è stata illustrata l’utilità della vaccinazione nelle ragazze, verso il papilloma virus umano, provvedimento che consente la prevenzione dell’insorgenza del carcinoma del collo dell’utero.
“All’insorgere dei sintomi descritti nel corso della lezione o nel caso di comparsa sospette lesioni della pelle, i ragazzi adesso sanno che devono recarsi dal medico che li segue nella comunità; gli operatori dell’associazione, sono stati inoltre informati sui centri di riferimento per il trattamento di queste patologie”.