Montallegro: Operatore del 118 e figlia salvano da soffocamento bambino di 17 mesi

10417

Un operatore del 118 e la figlia hanno salvato, grazie ad un intervento telefonico, un bambino di 17 mesi, rimasto soffocato da una caramella. E’ successo a Montallegro nell’abitazione di due coniugi, che non si sono accorti che il loro bambino aveva inghiottito una zolletta di zucchero, il ”carbone della befana”, e stava soffocando, diventando cianotico. Protagonisti del salvataggio sono stati Antonio Siracusa, operatore della postazione Alfa 17 del 118 di Siculiana e la figlia Giovanna con cui stava colloquiando al telefono, essendo fuori servizio.
Alle difficoltà respiratorie del piccolo, è scoppiato il panico non solo in famiglia, tra i vicini di casa e nelle strade adiacenti. Grida, richieste di soccorso, pianto. Fortuna ha voluto che Antonio Siracusa parlasse al telefono con la figlia e dall’altro capo dell’apparecchio sentiva le grida e il trambusto provenienti dall’abitazione adiacente. La figlia dell’operatore sanitario di Montallegro si è affacciata sull’uscio e, percependo il dramma e la chiamata al 118, ha raccontato al padre il dramma che si stava consumando.
Antonio Siracusa, per telefono, ha dato precise indicazioni alla figlia su come intervenire per evitare il soffocamento. La donna ha spiegato al padre del piccolo quali manovre “Heimlich” effettuare per liberare le vie respiratorie del bambino che, in pochi attimi, ha riaperto gli occhi, ha cominciato a respirare, con grida di gioia della famiglia e dei presenti. Il destino e il miracolo racchiusi in una telefonata fortuita.
Dopo pochi minuti, sono arrivati i soccorritori della postazione del Seus di Siculiana che hanno riscontrato che il piccolo aveva superato bene la crisi. E’ stato accompagnato per accertamenti all’ospedale di Sciacca. Il salvataggio del bambino ha spinto Giuseppe Cinquemani di Montallegro, pure operatore del 118 a Siculiana, istruttore di BLS – D, a volere organizzare un corso informativo gratuito per spiegare meglio ai suoi concittadini le tecniche delle manovre “Heimlich”. In 12 ore sulla pagina face book ha già ricevuto ben 40 adesioni. Gaetano Montalbano, presidente del Seus Sicilia, ha detto: “Siracusa merita un plauso per l’alta professionalità e bravura. Gli assegneremo un encomio”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO