Burgio: Vince il presepe di sabbia di Mulè Cascio, con tre ragazze elette le befane più intelligenti del 2016

2680

Tra i 14 presepi artistici presenti nei vari quartieri della città, di cui alcuni viventi, il vincitore della IX edizione della manifestazione “Presepi” in festa”, promossa dall’amministrazione comunale, è stato quello di Luigi Mulè Cascio, giovane fonditore che crea nella fonderia Virgadamo le campane di bronzo. L’artista ha realizzato nella chiesa madre, collaborato da Naomi Radosta, Giuseppe Sparacino, Gianluigi Calà e dagli alunni della seconda classe della scuola media, un artistico presepe di sabbia, un altorilievo, che rappresenta la Natività con 33 personaggi, realizzati in un mese di intenso lavoro. L’arciprete don Fabrizio Zambuto chiederà alla curia agrigentina la permanenza del presepe per circa un anno.

Burgio presepe Mulè Cascio 2016 particolareBurgio Le befane premiate dal sindaco Ferrantelli
Al secondo posto si è classificato Giuseppe Arcuri con un presepe di terracotta, chiamato “Terra Santa”, con tante sculture e un paesaggio, collocato in via Garella. Al terzo posto un ceramista di Villafranca Sicula Luigi Miceli che ha realizzato un presepe di argilla e porcellana dal titolo “E fu luce”, con pigne illuminate. I 14 presepi erano dislocati in tutto il paese: cortile Guadagni, La Giara, Pendola, chiesa madre, Colletti, Giallo, Lo verde, Gaeta, Santa Croce, Arcuri, Miceli, chiesa san Giuseppe, piazza Campione e via Volpe.
Sono state premiate pure, davanti la chiesa di San Giuseppe, tre giovani ragazze del luogo scelte come le ”befane più intelligenti”. Si tratta di Ramona Iftode, 19 anni, studentessa del liceo linguistico di Sciacca, di Rosy Torcolese, 17 anni, studentessa del liceo classico pure nella cittadina termale, e di Amalia Maria Florea, di 12 anni, alunna della scuola media “Roncalli” di Burgio.
Le tre ragazze, scelte da un’apposita giuria su un lotto di una dozzina di “befane”, sono state premiate ex-aequo per la loro spigliatezza . E’ stato premiato anche il dolce più lungo, un tronco natalizio di ben quattro metri, realizzato dagli animatori del presepe vivente di via Volpe. Le manifestazioni sono state coordinate dal sindaco Vito Ferrantelli che ha animato pure una tombola per i ragazzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here