Ribera: Il Libero consorzio Provinciale di Agrigento non ha i soldi per riparare le strade danneggiate dal nubifragio del 25 novembre

987

Il Commissario straordinario Roberto Barberi chiede alle istituzioni regionali di avanzare ai competenti Organi dello Stato la richiesta dello stato di emergenza a seguito delle paurose condizioni meteorologiche del 25 novembre 2016, che si sono verificate nei territori di Caltabellotta, Sciacca, Ribera, Lucca Sicula, Burgio, Cianciana, Cattolica Eraclea, Villafranca Sicula. I danni sono stati stimati in oltre 3 milioni di euro. S.P. 32 “Ribera-Cianciana” €. 300.000,00; S.P. 31 “Cattolica Eraclea- Cianciana” €. 100.000,00.
Il Commissario straordinario Roberto Barberi chiede alle istituzioni regionali di avanzare ai competenti Organi dello Stato la richiesta dello stato di emergenza a seguito delle paurose condizioni meteorologiche del 25 novembre 2016, che si sono verificate nei territori di Caltabellotta, Sciacca, Ribera, Lucca Sicula, Burgio, Cianciana, Cattolica Eraclea, Villafranca Sicula. I danni sono stati stimati in oltre 3 milioni di euro

La richiesta è stata fatta con un apposito atto, su proposta del settore Infrastrutture Stradali, a causa delle forti e incessanti piogge che si sono verificate lo scorso 25 Novembre. Danni che hanno aggravato il dissesto idrogeologico dei territori di molti comuni della provincia, causando movimenti franosi che hanno interessato le strade provinciali e consortili di competenza del Libero Consorzio Comunale di Agrigento. Anche alcune scuole superiori della provincia, in particolare nei comuni di Sciacca e Ribera, hanno subito danni per circa 50.000 euro.

In particolare sono stati valutati i danni e le somme per ripristinare la corretta viabilità sulla S.P. 37 “Sciacca- Caltabellotta- San Carlo” € 1.900.000,00; S.P. 47 “S. Anna- Villafranca Sicula” €. 50.000,00; S.P. 88 “dalla S.P. 36 alla S.P 47 S. Anna- Villafranca Sicula” €. 25.000,00; S.P. 35 A E 35 B “Portella di Burgio – Lucca Sicula- Bivio S.S. 386” €. 24.000,00; S.P. 32 “Ribera-Cianciana” €. 300.000,00; S.P. 76 “Sciacca- Salinella (S.S. 115) Bivio S. Anna” E S.P.R. n.10 “Ex Regionale Sciacca-Salinella” €. 400.000,00; S.P. 31 “Cattolica Eraclea- Cianciana” €. 100.000,00; S.P. 86 “Ribera- Magone S.S. 115” €. 80.000,00; S.P. 34 “Bivio Tamburello – Bivona” €. 34.000,00; S.P. 36 “S.S. 115 Bivio Verdura-Caltabellotta” €. 13.490,00; S.P. 61 “Montallegro – Ribera”, S.Pc. 17 “Castellana-Camemi”, S.P.C. 18 “Ponte Magazzolo – S.P. 32”, S.P.C. 19 “Strasatto- Piano Povero” €. 300.000,00, per un totale di €. 3.276.490,00.

Le esigue risorse finanziarie del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, purtroppo, non consentono di fronteggiare l’attuale stato di emergenza, potendo solo assicurare alcuni interventi minimali mirati all’apertura delle strade per consentire, ove possibile, il passaggio delle autovetture.

Apposite richieste sono state inviate all’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e Mobilità, all’Assessorato Regionale della Protezione Civile – Presidenza della Regione Siciliana, all’Assessorato Regionale del Territorio ed Ambiente, all’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale, per richiedere un apposito contributo sulle spese per gli interventi urgenti diretti a fronteggiare l’emergenza a seguito del dichiarato stato di calamità naturale, per intervenire sui territorio e ripristinare le strade fortemente danneggiate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here