Calcio Ribera – Squadre al chiaroscuro sia in promozione che in prima categoria

498

Vive un momento di chiaroscuro il calcio riberese, con le due squadre di promozione e di prima categoria, rispetto alla previsioni e alle aspettative della vigilia dei campionati. Le due compagini calcistiche, per la prima volta presenti ambedue contemporaneamente nel panorama calcistico locale, hanno offerto dei risultati altalenanti, soprattutto nella seconda parte del girone di ritorno, ed oggi occupano posizioni di media classifica.
Il loro rendimento è stato condizionato spesso non solo dagli infortuni, che possono capitare, ma soprattutto dalle tante squalifiche che hanno subito i giocatori delle due compagini, soprattutto l’Atletico Ribera che spesso ha giocato con una difesa inventata di domenica in domenica.
Appunto la squadra di promozione l’Atletico del trainer Francesco D’Anna oggi occupa il 7° posto della classifica, con 23 punti, e su 13 gare giocate, ne ha vinte 7, ne ha pareggiate 2 e ne ha perse ben 6. Ha fatto 17 goal e ha subito 21 reti. Al ritorno del torneo, l’8 gennaio, incontrerà in casa il Casteltermini con il quale ha vinto all’andata.
La squadra di prima categoria è il Ribera 1954 del presidente Piero Salvaggio che occupa un posto migliore in classifica, il quinto, con 23 punti, ha 13 gare disputate, di cui 7 vinte, 2 pareggiate e 4 perse. Ha fatto 30 goal e ne ha subito 14. Dopo le feste natalizie andrà a giocare in trasferta a Cinisi.
Alla vigilia del campionato, i dirigenti delle due società avevano altre aspirazioni, quelle di giocare per una posizione di vertice, poi, invece, l’Atletico Ribera si è ritrovato a giocare per oltre un mese senza i due difensori titolari, Campanella e Li Greci, squalificati, e il Ribera 1954 nelle settimane scorse ha interrotto il rapporto di collaborazione con il tecnico Raimondo Salemi.

Ribera-Serradifalco formazione crispina

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO