Calcio Coppa Italia Atletico Ribera-Castellammare 1-1

517

ATLETICO RIBERA: Allegro, Zinna (10’ Manazza), Li Greci, Chiara, Ceroni F., Campanella, Geraci (74’ Surace), Morsli, Carovana, Pontillo, Giuffrida. All. D’Anna-Tortorici
CASTELLAMMARE: Cultrera, Finazzo, Dara, Pizzolato, Di Gaetano, Barone, Amodeo (70’ Mione), Di Bartolo, Norfo, Roccaforte, Giordano (57’ Licata). All. Fratello
Arbitro: Reina di Marsala. Assistenti: Parrinello e Barone.
Reti: 66’ Carovana, 94’ Di Bartolo (rigore).

RIBERA. L’Atletico Ribera, con tutti i giocatori al completo, si lascia imporre, nella gara di andata della Coppa Italia, il pareggio dal Castellammare proprio nei minuti di recupero, su calcio di rigore per un fallo di mano del reparto difensivo biancoceleste nel corso di una mischia in area. A parte il penalty realizzato da Di Bartolo, il Ribera gioca bene nel secondo tempo e realizza la rete del vantaggio grazie ad una sgroppata di Li Greci il cui assist dalla destra si va a depositare sulla testa del bomber Carovana che a mezz’altezza batte Cultrera imparabilmente.
La prima parte della gara è un po’ monotona, anche se gli atleti di mister D’Anna hanno qualche occasione da goal con Giuffrida e Carovana. Il Castellammare gioca di rimessa La partita si sblocca e diventa viva nella ripresa quando l’Atletico del presidente Borsellino passa in vantaggio con Carovana. Gli ospiti trapanesi vanno vicini al pareggio clamorosamente per due volte al 71’ quando Mione a tu per tu con Allegro manda alle stelle e quando tre minuti dopo il portiere riberese compie una gran parata su tiro di Licata e salva la sua rete.
Nei cinque minuti di recupero, il Castellammare gioca il tutto per tutto, pressa l’Atletico in area e guadagna un calcio di rigore, tra le proteste dei calciatori riberesi, ad un minuto dalla fine. Di Bartolo seccamente spiazza Allegro ed è pareggio per gli ospiti. Un’occasione persa per i padroni di casa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO