Montallegro. Le ragazze delle Butterflies pronte al salto di qualità in Serie D

72

La promessa fatta dal presidente della società Vito Scalia e del mister Giovanni Cirillo l’anno scorso è stata mantenuta. Nella sede provinciale della FIGC di Agrigento si è concluso l’iter relativo all’ufficializzazione dell’iscrizione della squadra di calcio a 5 femminile montallegrese nel campionato di Serie D. La squadra sarà inserita nel torneo interprovinciale di Serie D che si svolgerà nella provincia di Palermo insieme all’Iron Girl di Sciacca e alla Quisquinese di Santo Stefano. Le ragazze della Butterflies in questi anni sono cresciute gradualmente, avendo iniziato l’avventura sportiva due anni fa quando furono incoronate campionesse provinciale ACSI. Nello stesso anno si sono classificate terze al Torneo Internazionale di Lignano Sabbiadoro contro Brasile e Messico e dopo aver vinto vari tornei estivi regionali. Quest’anno a giugno hanno conquistato la Champion Cup Sicilia UISP a Capo d’Orlando. “La forza della squadra – ci dice mister Cirillo – sta nel gruppo e nell’amore che le ragazze nutrono per questo sport”

Attualmente l’asd Montallegro Butterflies milita nel campionato regionale UISP e nella Champion Cup Sicilia UISP quale detentrice del titolo. Quest’anno, oltre alle giocatrici in forza nella scorsa stagione Currò Mary, Debora Vella, Bonafede Marisa, Burgio Mariella, Simona Garufo, Jessica Pedalino, Panarisi Antonina, Moraika Falsone, la squadra ha fatto nuovi acquisti come l’attaccante Irene Milazzo, il portiere Anna Lisa Di Naro e i due difensori Eva Frosina e Roberta Battista. La società non nasconde il fatto che sta concludendo altre trattative con varie atlete per poter migliorare la rosa e quindi affrontare nel miglior dei modi tutti e tre gli impegni. Il portiere quindicenne Mary Currò, infine, quest’anno molto probabilmente vestirà i colori della nazionale italiana Under 17 ed è stata già convocata nella rappresentativa regionale Sicilia di calcio a 5 femminile, segno d’orgoglio non solo per la società e il paese, ma di tutta la squadra e la tifoseria montallegrese.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO