Sport Calcio: Ribera piange l’allenatore Carlo Baio

584

Anche la Ribera Sportiva piange da 24 ore Carlo Baio, lo storico allenatore che per ben cinque anni ha allenato la locale squadra di calcio. Il trainer, da qualche anno in pensione, è morto nella sua Siracusa, dove era nato e dove risiedeva. I funerali si sono svolti nella mattinata di ieri nella città aretusea, nella chiesa del Sacro Cuore, alla presenza di centinaia di sportivi e di ex atleti che gli hanno voluto rendere omaggio. In particolare, alcuni dirigenti dell’AC Ravanusa, con la cui squadra Baio nel 1979 vinse la Coppa Italia Dilettanti.

Baio Carlo 12
A Ribera, l’allenatore, molto stimato per la sua professionalità, la bontà e la signorilità, è rimasto per ben cinque anni negli anni ’60 ed ’80. Tra il 1966 e il 1968 vinse il campionato di 2^ categoria e arrivò quarto l’anno successivo. Dal 1982 al 1985, allenò la squadra nel campionato di promozione e arrivò in classifica una volta sesto e altre due volte secondo, sfiorando la promozione.
Lo ricordano a Ribera tanti campioni ed ex calciatori che si sono commossi alla notizia della sua scomparsa. Tra i tanti, ha un felice ricordo Enzo Ruvolo, mezzala: “Era una grande professionista, uno dei migliori visti a Ribera, ha valorizzato tanti giovani locali. Lo porteremo sempre nei nostri cuori. Grazie Carlo”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO