L’Atletico Ribera perde in casa con il Raffadali per le decisioni errate dell’arbitro

1338

Calcio Promozione : Atletico Ribera-Raffadali 0-3
ATLETICO RIBERA: Allegro, Ceroni F. (46’ Abbruzzo), Li Greci, Chiara, Zinna (78’ Morsli), Surace, Lombardo (46’ Argento), Manazza, Carovana, Pontillo, Geraci. All. Tortorici-D’Anna
RAFFADALI: Tilaro, Gaziano, Piazza, Gennaro, Falcone, Ciancimino, Curaba (73’ Montana), Sciacca, Santangelo (78’ Cuffaro), Vitrano, Spina. All. Mattina
Arbitro: De Vincentis di Taranto. Assistenti Caruso e De Luca.
Reti: 23’ Tilaro (rigore), 77’ Santangelo, 85’ Spina
RIBERA. Tra i giocatori è una partita molto corretta, ma a condizionare la gara e a scrivere una bruttissima pagina di sport al “Nino Novara” è stato l’arbitro De Vincentis di Taranto che con le sue decisioni errate ed unilaterali per poco non fa succedere incidenti in campo e sugli spalti. Fischia la fine della gara con l’Atletico in 8 calciatori e con l’espulsione del presidente riberese Borsellino. I giocatori delle due squadre, negli ultimi minuti, e a risultato scontato, dimostrano grande maturità e passano più volte e di proposito la palla agli avversari e talvolta all’arbitro per far passare il tempo. C’è pure il commissario di campo che annota sul taccuino. Una buona giornata di calcio, una storta direzione arbitrale.

Raffadali-squadra-ott
Il primo tempo registra un Atletico più pericoloso con Carovana (8’) e Lombardo (13’), ma ci mette una pezza Tilaro. Al 23’ per un fallo di Ceroni F., ritenuto dai tifosi inesistente, De Vincentis decreta il calcio di rigore. Dal dischetto il portiere Tilaro porta in vantaggio la capolista Raffadali che non tira nemmeno una volta nello specchio della porta. Ci provano, senza successo, i riberesi Geraci e Manazza. Nella ripresa, al 47’ la prima espulsione diretta di Abbruzzo, entrato da 2 minuti, per un intervento scoordinato, ma non cattivo (uno dei pochi falli della partita). Tilaro è protagonista su un tiro di Carovana, al 60’ e salva la sua rete con un intervento prodigioso su una botta di Argento (68’). Sale in cattedra l’arbitro con doppia ammonizione per Geraci che raggiunge gli spogliatoi. Al 75’ Li Greci scaglia il pallone contro la rete di recinzione a gioco fermo e viene espulso con il rosso diretto. Atletico in 8 e senza difesa (Geraci e Abbruzzo espulsi, Campanella e Ceroni V. assenti). Un invito a nozze per il Raffadali che raddoppia in contropiede con Santagello al 77’ e con Spina all’85’. Espulso pure dalla panchina il presidente dell’Atletico Borsellino. Nei minuti finali, per l’imbarazzo sportivo, i giocatori dell’Atletico e del Raffadali passano la palla incredibilmente agli avversari, episodio mai visto prima d’ora, per far trascorrere il tempo, con l’arbitro che forse fischia prima la fine della partita. A mettere sotto controllo tutti i giocatori sono i dirigenti riberesi e quelli del Raffadali (l’ex di turno Ciancimino e il trainer Mattina in passato già a Ribera). Un pubblico molto civile si sfoga a parolacce contro la terna arbitrale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO