Ribera: A gennaio partirà la raccolta differenziata dei rifiuti in house

1018
C

C’è la possibilità che a gennaio possa partire a Ribera la raccolta in house dei rifiuti solidi urbani. C’è ancora da chiarire se sarà realizzata direttamente dal Comune o se sarà necessario costituire un’apposita società. Lo ha annunciato lunedì sera il sindaco Carmelo Pace nel corso della conferenza stampa tenuta nella sala convegni del palazzo comunale.
Il primo cittadino ha fornito le cifre della raccolta differenziata che, per il mese di agosto sia a Ribera che nelle località turistiche e balneari, si aggirano intorno al 68 per cento, una buona percentuale rispetto ad altri comunali agrigentini che oggi non raggiungono nemmeno il 50 per cento. L’amministrazione civica ha già pronta la delibera di giunta da mandare in aula per l’approvazione da parte del consiglio comunale. Oggi restano aperte due possibilità per la gestione del servizio: quella diretta municipale e quella tramite una società di scopo.
“Stiamo vagliando l’azione più conveniente per l’utenza e giuridicamente fattibile per il Comune – ci dice il consigliere comunale Francesco Montalbano – noi sceglieremmo la gestione diretta da parte dell’ente locale, la quale costa meno, anche perché senza la fattura Iva della società risparmieremmo già il 10 per cento. C’è solo il problema del personale già in servizio alla Sogeir che dovrebbe ritransitare nell’organico comunale. Questo è il nodo da sciogliere subito, sfruttando anche il parere favorevole dell’Anac e di diverse sentenze del Consiglio di Stato. Su tale prospettiva, la maggioranza consiliare è d’accordo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here