Cattolica Eraclea: Il Comune prepara le carte per il finanziamento del progetto contro l’erosione costiera

455

Si lavora alacremente al palazzo comunale di Cattolica Eraclea per accelerare l’iter amministrativo che nelle prossime settimane dovrà portare – si spera – al finanziamento del progetto dell’opera pubblica che dovrà combattere le pesante erosione che da anni si è abbattuta sulla spiaggia. Già ieri mattina al Comune si è svolta una riunione tra gli amministratori comunali, i dirigenti tecnici, l’ing. Santini redattore del progetto e i rappresentanti delle associazioni ambientaliste.
L’amministrazione comunale dovrà certamente fronteggiare la richiesta che a giorni arriverà dalla Regione Siciliana e che consentirà all’ente locale di produrre la documentazione amministrativa necessaria per ottenere il finanziamento di 5 milioni e 950 mila euro utili per la costruzione in mare di tre barriere sottomarine che dovrebbero rallentare il flusso delle correnti marine che in questi anni hanno inghiottito spiaggia e bosco demaniale. Pare che il progetto non abbia bisogno di ulteriore aggiornamento.
Alla riunione di ieri mattina hanno partecipato il sindaco Nicola Termine, il dirigente dell’ufficio tecnico arch. Taibi, l’ing. Attilio Santini che ha redatto nel decennio scorso il progetto e il direttore regionale dell’associazione “Marevivo” Fabio Galluzzo. Erano assenti le forze politiche che nelle settimane scorse hanno spinto sull’acceleratore per convincere l’assessore regionale Croce a finanziare al più presto il progetto per una spiaggia che avrà bisogno pure del ripascimento iniziale.
Tutti a Cattolica Eraclea, dagli amministratori comunali ai cittadini, dai villeggianti ai proprietari delle villette sul litorale e soprattutto gli esercizi commerciali della ristorazione aspettano la firma sul decreto assessoriale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO