Ribera: L’opposizione chiede le dimissioni del sindaco Pace e della sua giunta

3691

Mano pesante ed interventi molto determinati dell’opposizione consiliare che ieri mattina in un’assemblea cittadina ha chiesto le dimissioni del sindaco Carmelo Pace e della sua amministrazione per inettitudine amministrativa, a 18 mesi dalla loro elezione. Lo hanno fatto nella sala convegni del palazzo comunale il senatore Giuseppe Ruvolo, l’ex parlamentare nazionale Nenè Mangiacavallo, l’ex consigliere provinciale Matteo Ruvolo e i consiglieri comunali dell’opposizione vicini all’ex sottosegretario alla Sanità.
L’incontro, nato come conferenza stampa, si è trasformato in un’assemblea cittadina che ha visto l’intervento non solo dei giornalisti, ma anche di tanti riberesi che hanno lamentato le difficoltà in diversi comparti della vita pubblica. Mangiacavallo ha accennato ad atti intimidatori contro la sua famiglia e di averne riferito alle istituzioni competenti, dopo aver ricevuto delle critiche pesantissime e del tutto personali da parte di tutti i consiglieri della maggioranza.
E’ stato registrato un attacco frontale a Pace, alla sua giunta e alla sua amministrazione sulle disfunzioni della nettezza urbana, sull’insignificante bilancio comunale che non ha tenuto conto degli emendamenti della minoranza, sull’ordinanza sindacale che permette ai giovani di consumare alcol sino alle 4 del mattino, sulla presa in giro delle 60 famiglie che aspettano da anni la ricostruzione delle case popolari, sul mancato decollo della raccolta in house dei rifiuti, sulla mancata assegnazione (nemmeno un euro) di soldi per le strade di campagna intransitabili, sul totale silenzio della crisi agricola e della situazione dell’ospedale e sull’attuale concentrazione e sforzi soltanto sulla manifestazione di Pizza Fest di Seccagrande, con l’abbandono del paese, delle scuole, della vivibilità e del decoro urbano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here