Ribera: Arrivano le arance dal Sud Africa. Protesta del senatore Ruvolo per i danni agli agrumicoltori

583

“Rilevo con amarezza che l’Unione Europea continua una politica di accordi bilaterali che nuoce gravemente all’agricoltura italiana. Non è bastato che nella scorsa produzione siano rimasti sugli alberi quintali di arance visto che assisteremo a un’altra invasione di prodotti esteri. Infatti, dopo l’accordo con il Marocco nell’ambito della Pev (politica europea del vicinato), che ha causato un collasso della produzione ortofrutticola mediterranea con un drastico calo dei prezzi delle arance, dopo le misure di emergenza per aumentare la quantità di olio d’oliva che può essere importata in Ue dalla Tunisia, ecco il nuovo capitolo della politica europea: un nuovo accordo commerciale tra la Ue e sei paesi dell’Africa australe, già approvato dal Parlamento europeo”. Così, in una nota, il senatore del gruppo Alleanza Liberalpopolare-Autonomie, Giuseppe Ruvolo, componente della Commissione Agricoltura di Palazzo Madama.
“Nello specifico – spiega Ruvolo – l’esportazione di arance dal Sudafrica, protratta fino al 30 novembre, andrà a ledere ancora di più la situazione degli agrumicoltori siciliani. Sarebbe il caso di ricordare ancora una volta che i prodotti che arrivano dall’Africa sono sì a costi inferiori ma non rispondono agli stessi standard cui sottostanno le nostre produzioni, sia in termini sanitari sia in termini di manodopera, impedendo ai nostri agricoltori di reggere la concorrenza perché i prodotti di qualità costano. Ma la qualità va anche tutelata. L’Europa lo capirà mai? Il ministro Martina se lo ricorda? Il silenzio del governo è preoccupante almeno quanto la sudditanza di alcuni europarlamentari italiani”.

Sen. Giuseppe Ruvolo