Calamonaci: Agitazione e preoccupazione del personale precario del Comune

2205

Sono entrati in stato di agitazione e mostrano estrema preoccupazione per il posto di lavoro un paio di dozzine di lavoratori precari, in servizio da anni presso il Comune di Calamonaci, i quali nella mattinata di ieri si sono riuniti in assemblea per redigere un documento da inviare all’ente locale. Tre gli argomenti di una certa rilevanza inseriti all’ordine del giorno e alla fine approvati all’unanimità. Si tratta del provvedimento amministrativo del Comune che deve approvare entro il 30 settembre, e inviarlo entro il 15 ottobre al dipartimento delle Autonomie Locali, del piano triennale 2016-2018 del piano del fabbisogno di personale, a tutela e salvaguardia dei lavoratori già in servizio.
Si tratta della presentazione alla cabina di regia delle proposte circa il mantenimento del rapporto di subordinazione tra lavoratori ed ente locale sulla richiesta di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e della rivisitazione del decreto 101 del 2013, poi trasformato nello stesso anno in legge, delle modifiche e delle integrazioni con la prossima legge di stabilità nazionale. I lavoratori precari hanno sottoscritto il documento dell’assemblea che nella mattinata di oggi sarà consegnato presso la segreteria del Comune di Calamonaci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here