Ribera: Per il castello Poggio Diana, il Comune richiede un incontro con la Soprintendenza

455

Il sindaco Carmelo Pace chiederà al più presto un incontro alla Sovrintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Agrigento per individuare una soluzione che possa rendere fruibile il castello di Poggio Diana, posto a 3 chilometri dal centro abitato. E’ questa la proposta avanzata ieri mattina, nella sala dei sindaci, dal primo cittadino durante l’incontro che ha visti protagonisti da un lato i componenti del comitato “Pro castello Poggio Diana”e dall’altro l’amministrazione civica.
Alla sovrintendente verrà chiesto di venire a Ribera, di partecipare ad un sopralluogo nell’area del castello e di fare il punto della situazione nel corso del successivo vertice al palazzo comunale. Il maniero medievale potrà essere meglio fruibile se saranno messi in sicurezza i luoghi, se saranno realizzate delle facili strade di accesso al sito, se saranno assegnati dei custodi e se saranno richiesti dei finanziamenti all’Unione Europea, attraverso i bandi in itinere.
Hanno partecipato all’incontro il sindaco Carmelo Pace e l’assessore Cristina Cortese, Giuseppe Giallombardo, Michele Coniglio, Carmelo Cardillo, Anette Vassallo, Carmelo Gibiliaro, Giuseppe Mazzotta, il sindaco di Villafranca Sicula Mimmo Balsamo ed Enzo Liotta. L’accelerazione è nata dal fatto che due agenzie matrimoniali, inglese e tedesca, sarebbero disponibili a portare a Ribera, nella location del castello, giovani in procinto di sposarsi.
E’ stato detto che prima bisogna pensare alla fruibilità del sito, alla sistemazione delle precarie strade di accesso, all’illuminazione del castello, alla messa in sicurezza dell’area che si affaccia sulle Gole del Lupo e alla possibilità di sfruttare i contributi europei che devono essere richiesti dalla proprietà del bene.

riunione castello 1

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO