Cattolica Eraclea: Si allungano i tempi per combattere l’erosione della spiaggia di Eraclea Minoa

1110

Si allungano i tempi per combattere l’erosione che da qualche anno ha attaccato la spiaggia, il bosco demaniale, gli stabilimenti e le strutture ricettive di Eraclea Minoa. Questo è quanto venuto fuori dai lavori di martedì del consiglio comunale di Cattolica Eraclea durante il quale il sindaco Nicolò Termine, rispondendo ad una interrogazione della minoranza consiliare, ha affermato che per la salvaguardia del litorale intende procedere, come per il consolidamento del costone di marna, con il coinvolgimento del commissario delegato alle emergenze e degli assessorati della Regione Siciliana.
Del vecchio progetto, di oltre 20 anni, in una nota il sindaco Termine precisa: “situazione di illegittimità della delibera con la quale il Comune ha affidato incarico professionale senza esperire una procedura comparativa di tipo concorsuale per la scelta del miglior contraente, aperta alla partecipazione di tutti coloro che, in possesso di titoli e requisiti, potevano aspirare al conseguimento dell’incarico”.
Si riparte, dunque, da zero se il primo cittadino cattolicese non fa alcun riferimento al finanziamento della Regione di circa un milione e 300 mila euro da utilizzare per il primo stralcio esecutivo dell’opera e se ha annunciato un prossimo incontro con l’assessore regionale al Territorio Croce per coinvolgere il commissario regionale per le emergenze, dato che il procedimento di risanamento del costone di marna è giunto a conclusione, e per individuare le risorse economiche necessarie per avviare la procedura di conferimento di incarico a professionisti specializzati del fenomeno erosivo. La consigliera comunale, Orietta Amato, capogruppo si è dichiarata insoddisfatta.

Eraclea alberi tagliati sulla spiaggia (1)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO