Eraclea Minoa: Si abbattono gli alberi per evitare pericoli sulla spiaggia

1236

i cominciano a tagliare gli alberi del demanio boschivo forestale per evitare pericoli ai bagnanti e ai turisti che frequentano la spiaggia di Eraclea Minoa. Già da ieri una squadra di operatori forestali ha cominciato ad abbattere gli alberi di pino e di eucaliptus che sovrastavano un buon tratto di arenile e le cui radici sono state scoperte dalle periodiche mareggiate. Tanti tronchi sono stati tagliati, specie quelli che minacciavano di cadere sui bagnanti e su qualche stabilimento balneare privato.
Finalmente le segnalazioni, lanciate più volte dal nostro giornale, hanno trovato larga eco se diverse istituzioni, dal Comune di Cattolica Eraclea alla Capitaneria di Porto di Porto Empedocle e all’Azienda delle Foreste Demaniali di Sicilia, hanno organizzato un sopralluogo congiunto per cercare di correre ai ripari e soprattutto per evitare pericoli per l’incolumità pubblica.
In attesa che si possa trovare una soluzione definitiva al grave problema della scomparsa del litorale agrigentino, inghiottito anno dopo anno dalle maree, intanto si registrano danni all’area boschiva, che rischia di essere cancellata, e soprattutto i titolari degli esercizi commerciali, pizzerie, ristoranti e stabilimenti balneari, con tanto di sedie a sdraio e di ombrelloni colorati, minacciano di chiudere sia perché la spiaggia va scomparendo e sia perché il mare attacca le strutture balneari di ricezione.
Tecnici e studiosi affermano che negli ultimi 30 anni il mare si sia mangiato oltre 200 metri di litorale, tra spiaggia e bosco, con il rischio che tra meno di un decennio l’acqua del mare possa raggiungere i numerosi villini, posti oltre il demanio forestale.

Eraclea Alberi tagliati sul litorale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here