Ribera: Una passeggiata ambientale al castello di Poggio Diana si trasforma in concerto di musiche rinascimentali

2170

Doveva essere una passeggiata ambientale per visitare il sito archeologico del castello di Poggio Diana, invece, grazie, alla presenza occasionale di alcuni musicisti, l’escursione si è trasformata in un concerto di musiche rinascimentali e in una lezione di storia locale. E’ successo all’interno del maniero del XII-XIII secolo quando una nutrita delegazione di gitanti riberesi ha raggiunto il castello, ha visitato l’area e le fortificazioni e mentre Mimmo Macaluso, ricercatore e storico locale, offriva un saggio sulla storia e sulla vita del castello, ecco che quattro giovani hanno tirato fuori alcuni strumenti musicali e hanno eseguito dei brani di epoca rinascimentale e adatti al luogo scelto per la visita.

Poggio Diana concerto 4 (2)
Preziosa è stata la descrizione della nascita del castello, delle famiglie che l’hanno abitato e di terremoti che hanno portato al suo abbandono fatta da Mimmo Macaluso che ha citato le ricerche storiche di Raimondo Lentini, storico riberese. La sorpresa è stata quando Agata Mansueto di Palermo ha tirato fuori un liuto rinascimentale, quando Novella Tarsi di Gradara, in provincia di Pesaro, ha invitato i visitatori ad eseguire i primi passi di una danza rinascimentale ed Enzo Vacante di Calamonaci e Nino Macaluso di Ribera, con i loro strumenti, hanno ricreato brani musicali di epoca medievale e rinascimentale.

Poggio Diana concerto 2 (1)
Una passeggiata turistico-ambientale che si è trasformata, nel tardo pomeriggio assolato, in un momento gradevole di storia, arte e di musica di altri tempi.

Poggio Diana concerto 2 (2)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO