Ribera: Macaluso individua al Corvo di Seccagrande un delfino in decomposizione

6405

Un tursiope, un giovane delfino, in avanzato stato di decomposizione, è stato individuato dal ricercatore subacqueo riberese, Mimmo Macaluso, in un tratto di mare prospiciente la località Corvo di Seccagrande, prossimo a spiaggiarsi.
Il giovane esemplare di delfino, morto da qualche settimana, presentava una corda attorcigliata alla base della coda.
Il delfino deve essersi impigliato in una cima che ancora al fondo del mare, un presidio per la pesca chiamato palamito e nel tentativo di liberarsi, deve essersi spezzato la coda: l’animale – che ricordiamo non è un pesce ma un mammifero – privato dell’organo che gli consente di muoversi, è deceduto.

delfino al Corvo 2
Questi palamiti, molti dei quali sono illegali, vengono usati per catturare prevalentemente i pesci spada, ma oltre a determinare la morte di giovanissimi esemplari di questo pesce, spesso causano anche la morte di tartarughe Caretta Caretta e di delfini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here