Villafranca Sicula: Commemorato Gaspare Mortillaro che a New York salvò 150 donne in un incendio

1183

A New York al “Triangle Waist Company”, tra l’ottavo e il 9 piano, salvò la vita ad oltre 150 donne, sarte, che erano rimaste intrappolate in un incendio nel quale il 25 marzo 1911 morirono bruciate 129 donne, tra cui 38 italiane, di cui alcune agrigentine (Licata,Sciacca, Sambuca). Si chiamava Gaspare Mortillaro, villafranchese, ascensorista, che per qualche ora con il suo montacarichi riuscì a portare a terra tante donne. A Villafranca Sicula nessuno sapeva di questo personaggio che la stampa americana di allora definì eroe.
Oggi grazie al libro della scrittrice licatese Ester Rizzo “Camicette Bianche” e alle accurate ricerche fatte nel paese natale dal sindaco Domenico Balsamo, il Mortillaro è diventato un eroe anche a Villafranca Sicula dove lunedì sera in piazza Giovanni Paolo II è stato presentato il libro, con un gruppo di ragazze che hanno letto le storie delle donne perite nel tragico rogo, e dove è stato rappresentato un corto teatrale di Marco Savatteri con gli artisti della “Casa del Musical”.
Di Mortillaro hanno parlato la scrittrice Ester Rizzo che gli ha dedicato un capitolo del libro, il primo cittadino Domenico Balsamo che ha fornito le notizie anagrafiche del Mortillaro e le testimonianze orali di un nipote del Mortillaro, nato a Villafranca Sicula nel 1890 e morto a New York nel 1954, la dott.ssa Giusy Brancato direttrice provinciale dell’Anfe e il docente e scrittore villafranchese Giovanni Accardo. Il sindaco Balsamo ha annunciato che, per ricordare l’opera meritoria del Mortillaro, ha già ordinato un bassorilievo in ceramica, da sistemare nell’atrio del Comune, all’artista villafranchese Giovanni Smeraldi che racconterà artisticamente la storia dell’incendio e del salvataggio.

Villafranca-2 Villafranca-3

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here