Ribera: Segnaletica stradale e toponomastica insufficienti

1056

Uno dei problemi che l’amministrazione comunale ha trascurato in questi ultimi anni ha notevolmente trascurato è quello della segnaletica stradale e della toponomastica cittadina. Diversi cittadini, residenti nei vari quartieri, e qualche visitatore di recente, ci hanno segnalato che hanno difficoltà ad orientarsi specie nelle nuove aree urbanizzate, nei rioni delle palazzine delle cooperative edilizie e perfino in alcuni quartieri dove la toponomastica, segnata sui prospetti delle case, in parte è scomparsa.
Appare opportuna una rivisitazione da parte degli uffici preposti di tutta la segnaletica stradale perché in alcune strade mancano le indicazioni e in altre arterie vanno aggiornate. Un esempio: se percorri la via Belmonte, non c’è segnale di svolta a sinistra per via Parlapiano. Sono a dozzine gli inconvenienti nei quartieri più disparati. Basta chiederlo ad un automobilista attento che vi farà l’elenco. Altri cartelli e segnali sono da tempo divelti sia per ruggine, vetustà e sia perché qualche mezzo pesante li ha già portati via.
Non è migliore la situazione della toponomastica perché di tante strade è assente del tutto. Un visitatore, in macchina, se ha un navigatore satellitare arriva a destinazione, diversamente deve chiedere a destra e a manca. Un altro esempio: tra via Umbria e Platania per raggiungere viale delle Alpi o tra via Romagna per entrare sulla via Europa mancano le indicazioni, come mostra la fotografia. Anche in questi casi, in città, l’elenco sarebbe lungo. Basta fare un giro.
C’è il problema delle nuove arterie stradali a sud della via Varsavia, dove sono in costruzione decine di villini, compresa una nuova palestra comunale. Anche in quest’area urbana nuova tra breve urgono la toponomastica e i pannelli stradali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here