Ribera: Possibile aumento della Tari 2016 di circa 290 mila euro

2267

I cittadini potrebbero vedere aumentata la Tari complessivamente per il 2016 di circa 290 mila euro. Per tale ragione, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Tortorici ha convocato in sessione urgente e straordinaria il civico consesso per giovedì 28 luglio con il solo punto all’ordine del giorno riguardante l’approvazione piano finanziario, tariffe e rate della componente Tributo Servizio Rifiuti.
Nonostante la convocazione, la riunione del civico consesso potrebbe saltare se l’ufficio di segreteria, l’ufficio tributi e quello tecnico sapranno trovare all’ultimo momento una soluzione finanziaria congiunta che possa scongiurare il possibile aumento derivante dall’emergenza generale della raccolta in Sicilia e dal fatto che i rifiuti riberesi oggi sono trasportati al centro di smistamento di San Giovanni Gemini per essere trasferiti poi a Lentini, con un notevole aggravio di spese per le casse municipali e quindi per gli utenti.
La convocazione del consiglio comunale è partita dalla richiesta degli uffici finanziari municipali riberesi che consigliavano l’adeguamento delle finanze ai nuovi aumenti dei costi del trasporto dei rifiuti solidi urbani. Il civico consesso, in base alla legge nazionale e alle varie ordinanze, avrebbe dovuto deliberare entro il prossimo 31 luglio l’aumento del costo del conferimento.
Ad ogni modo, la presunta somma di 290 mila euro di aumento avrebbe potuto subire una certa decurtazione derivante dal ricavato della raccolta differenziata che farebbe risparmiare l’utente, raccolta che è già entrata in funzione pare in maniera positiva nelle località di Seccagrande e di Borgo Bonsignore e che diventerà operante in città e sul territorio riberese dal 1° agosto prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here