Ribera: l’associazione “Alternativamente” sui rifiuti chiama in causa l’amministrazione comunale

1643

L’associazione riberese “Alternativamente”, molto vicina alle posizioni politiche dei consiglieri della minoranza consiliare, critica aspramente l’amministrazione comunale accusata di essere incapace di risolvere il gravissimo problema dell’emergenza rifiuti che danneggia l’arredo urbano, l’immagine della città e mette a rischio la salute pubblica. In una nota il presidente dell’associazione Leonardo Augello sottolinea che sull’emergenza rifiuti è stata da mesi presentata, più volte, denuncia, con dossier corredato da fotografie, delle reali difficoltà in cui si dibatte tutt’oggi il comparto della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani, sottolineando un certo allarme igienico-sanitario.
Secondo l’associazione i riberesi non sarebbe sporcaccioni se il servizio funzionasse adeguatamente, che gli oppositori non sono visionari e che gli amministratori on sono stati in condizione di assicurare il servizio e di far rispettare il contratto sottoscritto con la Sogeir. “Il sindaco, nel suo appello ai cittadini – si legge nella nota – anziché riconoscere le sue manifeste e perduranti inadempienze ed anziché assumersi, per una volta, le responsabilità discendenti dal ruolo, in linea con un suo ormai consolidato comportamento, ha preferito scaricare la colpa del disservizio su altri; nel caso specifico su un “Piano Regionale inadeguato” e sul “Governo Regionale che si dimostra, ancora una volta, incapace di affrontare l’emergenza ”. Che c’entra il Governo Regionale con la sporcizia ormai diventata arredo urbano? Che c’entra il Governo Regionale con le cataste di sacchetti che non vengono raccolti nonostante una salatissima tassa sull’immondizia imposta ai cittadini?”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here