Alessandria della Rocca: Omaggio della città a Nizza per le vittime del terrorismo

1402

Il sindaco Alfonso Frisco, con tanto di fascia tricolore, è stato il primo cittadino italiano a rendere omaggio alle 85 vittime trucidate dall’Isis sulla Promenade des Anglais a Nizza. Ieri mattina, durante le manifestazioni del gemellaggio tra Alessandria della Rocca e Drap, la cittadina francese alle porte di Nizza, la delegazione alessandrina, alla presenza del sindaco Robert Nardelli, ha deposto una corona di fiori davanti al cancello della piazzetta che si affaccia sul viale e ha lasciato sull’inferriata lo striscione portato dalla Sicilia con la scritta “No al terrorismo”. I 50 componenti della comitiva agrigentina, che rimarrà in Francia per una settimana, hanno posto sul luogo del massacro una rosa bianca ciascuno.
Si sono incontrate pure le delegazioni del gemellaggio italo-francese guidate da Anna Maria Ligammari e da Charlotte Boscher. E’ stato un momento commovente chiuso da uno lungo applauso, tra centinaia di visitatori, tra cui Bono degli U 2 che ha posto dei fiori sul luogo della commemorazione. La comunità alessandrina, arrivata in aereo sulla Costa Azzurra, è composta da amministratori comunali, rappresentanti del comitato e dalla corale polifonica “Cantores Dei”.

Alessandria gemellaggo con Drap 2
“L’accoglienza e l’ospitalità dei francesi – ci dice al telefono da Nizza il sindaco Frisco – è stata magnifica, anche in presenza di un grande dolore nazionale. Ci siamo incontrati, come da programma e protocollo dell’anno scorso, senza enfasi. Avremo degli incontri con le istituzioni e con i dirigenti della Camera di Commercio. Realizzeremo il progetto “Generazioni a confronto per il futuro dell’Europa”che si propone di consolidare anche il concetto di Europa Unita.

Alessandria gemellaggio con Drap

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here