Ribera: Consiglio comunale straordinario sulla vita del presidio ospedaliero

810

Giovedì 14 luglio prossimo si discuterà della vita o meno dell’ospedale di zona di Ribera. Il presidente del civico consesso Giuseppe Tortorici ha convocato, in seduta straordinaria ed aperta, una riunione del consiglio che per la verità era stata richiesta il 21 giugno scorso da ben otto consiglieri comunali Liborio D’Anna, Fabio D’Azzo, Margherita Farruggia, Emanuele Li Voti, Claudia Lupo, Federica Mulè, Gioacchino Turano, Benedetto Vassallo.
La situazione ospedaliera, tra conferme e smentite, tra annunci di potenziamento e trasferimento di personale infermieristico, tiene banco ormai a Ribera da circa sei mesi. Incontri ad Agrigento all’Asp, vertici a Ribera al palazzo di città, appuntamenti mensili con gli operatori ospedalieri, i consiglieri comunali e le forze politiche ad oggi non hanno sortito chiarezza su quello che è oggi e su quello che diventerà domani il nosocomio riberese sul quale si appoggiano gli utenti di una diecina di comuni del distretto sanitario.
Lo scopo della seduta consiglio comunale aperto è quello di dare la possibilità a tanti, da medici ed operatori sanitari a forze politiche, da deputazione regionale e nazionale a sindacati ed operatori della sanità, di esprimere un proprio giudizio sulla vita del presidio ospedaliero, in rapporto alle nuove disposizioni e normative di legge sia regionali che nazionali. Per consentire un ordinato svolgimento della seduta consiliare e permettere ai rappresentanti delle associazioni e dei cittadini di poter intervenire al dibattito, il presidente del consiglio Tortorici ha invitato gli interessati a presentare istanza all’ufficio di presidenza.
Intanto, nei giorni scorsi, per fare chiarezza sulla vita dell’ospedale il senatore Giuseppe Ruvolo e l’ex sottosegretario di Stato alla Sanità Nenè Mangiacavallo hanno incontrato ad Agrigento il direttore generale dell’Asp Salvatore Ficarra. E’ stata concordata una possibile ipotesi di interventi come un pronto soccorso rafforzato con intensa disponibilità delle 24 ore, una unità semplice di cardiologia, un aumento di posti letto per la medicina e geriatria, un razionale ed intenso utilizzo della microchirurgia nelle due nuove sale operatorie e i 64 posti letto per le branche di riabilitazione della Fondazione Maugeri.
“Il 14 luglio – afferma il senatore riberese Ruvolo – partiremo con la discussione presentando tale piattaforma e chiederemo la convergenza dell’Asp”.

riunione consiglio comunale nuovo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here