Ribera: Chiesto al Comune il ripristino dei pannelli pubblicitari sulle arance

660

Ribera è conosciuta in tutta Italia, ed anche oltre, come la città delle arance, ma sul suo territorio i pannelli che pubblicizzano il pregiato prodotto agricolo languono e si trovano in abbandono. A segnalare al Comune l’inconveniente è in questi giorni Nicola Giuseppe Ciliberto che negli anni 90’ era stato l’artefice del progetto di due grandi pannelli pubblicitari con la scritta “Ribera, Città delle arance”, posti sulla strada statale 115, uno in prossimità del bivio di Verdura e l’altro quasi sullo svincolo di Seccagrande.
I pannelli hanno bisogno di essere ripristinati perché sono diventati in parte poco leggibili anche per la scomparsa del telone di fondo che metteva in grande evidenza la scritta. Pare che non siano richieste grosse spese economiche. Gli automobilisti di passaggio, che sono diverse migliaia al giorno, potrebbero meglio essere colpiti dai grandi cartelloni e potrebbero fermarsi per l’acquisto delle arance nelle bancarelle degli agricoltori lungo il rettifilo di Verdura della SS 115.
Un altro discorso merita la grande torre in ferro battuto, somigliante a quella del castello di Poggio Diana, posta all’ingresso della cittadina, lungo la SS 386, accanto al bevaio di “Giordano”, da anni abbandonata a se stessa, arrugginita, che non viene addobbata con le arance nemmeno nel periodo di produzione degli agrumi, novembre-marzo di ogni anno.
Si parla di tanta pubblicità sulle arance, ma dobbiamo cominciare prima da casa nostra.

arance-la-torre-di-contrada-Giordano-FOTO-MINIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here