Ribera: I bulldozer per pulire la spiaggia tra i bagnanti di Seccagrande

3236

I bulldozer per pulire e livellare la spiaggia tra i bagnanti che devono sgomberare per consentire i lavori. Succede a Seccagrande, la località balneare riberese, dove, per tutta la giornata con l’arrivo di un grosso mezzo meccanico, inviato dalla civica amministrazione per dare un po’ di decoro alla spiaggia, diversi bagnanti hanno dovuto togliere tovaglie ed ombrelloni ed andare via anzitempo, mentre altri villeggianti, invece, coraggiosamente sono rimasti a prendere il sole a qualche metro di distanza dai lavori eseguiti da una ditta incaricata dal Comune.

Seccagrande bagnanti e bulldozer 2 (2)
L’abbronzatura al sapore del caterpillar. Per la verità, nessuna plateale protesta sulla spiaggia di ciottoli del “Corvo” da parte dei bagnanti, ma soltanto labili lamentele di quanti che, con l’arrivo della pesante calura estiva, sono stati costretti a sloggiare per dei lavori – affermano – che il Comune di Ribera avrebbe potuto predisporre e volgere già da qualche tempo.
Un residente della borgata ci ha fatto notare che tutti i lavori edili privati, in corso a Seccagrande, sono stati sospesi ormai da una diecina di giorni, in base ad un’ordinanza sindacale che durerà sino a settembre prossimo, mentre stranamente vanno avanti i lavori di pulizia della spiaggia organizzati dal Comune di Ribera, tra rumori e polvere. In molti si chiedono se non si poteva anticipare la pulizia di qualche settimana.
Fino a quando a lamentarsi sono i villeggianti riberesi niente di preoccupante perché sono abituati ormai a tali ritardi (qualche anno fa gli operai dell’ente locale tagliavano l’erba i primi giorni di luglio con la gente sulla spiaggia). Si spera che tra i visitatori di oggi non vi siano stati turisti (sulla spiaggia del “Corvo” vi sono posteggiate una dozzina caravan e ruolotte) perché la pubblicità negativa per la cittadina delle arance e del mare turchino sarebbe veramente del tutto facile e gratuita.

Seccagrande bagnanti e bulldozer 3

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here