Eraclea Minoa: la crociera della tartaruga Matilde con gps in giro per il Mediterraneo

1010

Sarà un viaggiatore scientifico per tre anni, attraverserà in lungo e largo il mare Mediterraneo, si fermerà sulle spiagge per deporre le uova e fornirà notizie dei suoi spostamenti per circa tre anni. Si chiama Matilde, è una tartaruga di una diecina d’anni, pesa 28 chilogrammi ed è stata liberata ieri mattina, in mezzo a due ali di giovani, dall’associazione agrigentina di Marevivo, diretta dal responsabile regionale Fabio Galluzzo. Ha il numero identificativo IT 0039IZSSI e sulla sua corazza porta un localizzatore satellitare, un comune gps, con tanto di antennino, che permetterà all’Istituto Zooprofilattico di Sicilia di potere monitorare, sulle rotte migratorie, tutti i suoi movimenti in mare e sulle coste dei Paesi del bacino del Mediterraneo, dove potrà deporre le uova. E’ stata liberata pure una giovanissima tartaruga, Betty, di 1,7 kg. Le due testuggini, che avevano inghiottito degli ami con lenze, erano state recuperate dalle capitanerie di porto di Termini Imerese e di Augusta e sottoposte ad interventi chirurgici.

Eraclea Minoa Tartaruga Matilde FOTO MINIO (2)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here