Ribera: L’amministrazione comunale promuove per il 13 giugno una riunione per la mobilitazione degli agricoltori

849

Tiene ancora banco la situazione del comparto agricolo relativamente all’irrigazione degli agrumeti. Mentre ad Agrigento mercoledì mattina sono scesi in sciopero tutti i dipendenti del consorzio di bonifica 3 Agrigento, ecco che a Ribera, centro nevralgico per l’agricoltura provinciale, si sta programmando una manifestazione zonale di mobilitazione generale per trovare una soluzione adeguata ai bisogni di un’agricoltura che rischia di andare in tilt.

Il sindaco Carmelo Pace, l’assessore all’Agricoltura Lucia Padovano e l’amministrazione comunale tutta hanno reso noto di essersi fatti promotori di una riunione organizzativa fissata per lunedì 13 giugno prossimo, alle ore 11.00, nella sala sindaci del Comune di Ribera, al fine di programmare una grande mobilitazione generale in difesa dei diritti degli agricoltori in merito alle problematiche relative all’aumento del costo dell’acqua richiesto dal Consorzio di Bonifica AG 3. Alla riunione sono stati invitati tutti i sindaci del territorio e le organizzazioni di categoria.

“E’ inaccettabile l’inerzia dell’assessore regionale all’Agricoltura di fronte ad una problematica così grave per il comparto agricolo locale – si legge nella nota diffusa dal Comune di Ribera – nonostante le numerose riunioni ed assemblee di agricoltori, con le quali si è continuamente chiesta e sollecitata una giusta soluzione al problema, ad oggi tutto tace. Non si può rimanere inermi di fronte ad un tale perdurante silenzio”.
La seria problematica della campagna irrigua per il 2016 ha già messo in ginocchio l’agricoltura siciliana e agrigentina, con invitabile ripercussioni soprattutto nel comprensorio irriguo di Ribera. L’aumento del costo del servizio erogato dal consorio di bonifica sta costringendo molti agricoltori ad abbandonare le proprie attività agricole inducendoli ad allontanarsi dalla propria terra e cercare lavoro altrove.
Intanto, le organizzazioni di categoria regionali, Cgil-Cisl-Uil, hanno avuto conferma che saranno ricevute a Palermo dall’assessore all’Agricoltura Cracolici il 15 giugno e che hanno già indetto un’altra giornata di sciopero in tutti i consorzi di bonifica dell’Isola per il 21 giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here