Ribera: Festeggiato il 33° compleanno del Lions Club

2018

Il Lions Club di Ribera ha festeggiato la sua XXXIII Charter all’American Bar di Seccagrande. La Charter è l’anniversario di fondazione del Club, che il 20 maggio del 1983, dalla sede Centrale degli Stati Uniti è stata consegnata la” Carta”, detta appunto la Charter, ne ha sancito l’appartenenza al movimento Lionistico internazionale.
Grande emozione ha suscitato la relazione del Presidente in carica, arch. Giuseppe Mazzotta, che ha affermato “nei trentatre anni che sono trascorsi siamo stati in grado di fare cose ordinarie in modo straordinario. Dignità, armonia ed umanità sono le tre parole cardine del nostro Presidente internazionale Jitsuhiro Yamada, che si accompagnano perfettamente con la semplicità, il coraggio e la concretezza che il nostro Governatore del Disteetto 108YB, Francesco Freni Terranova, ci ha voluto suggerire al suo insediamento; Semplice dignità; Armonioso coraggio; Umana concretezza.”

Lions Club 33 anni 2
Nel corso dell’incontro è stato annunciato l’ingresso di alcuni nuovi soci la cui cerimonia d’ingresso si svolgerà al Passaggio della Campana, quando dal 1° luglio sarà l’arch. Giovanni Tinaglia a guidare il sodalizio.
Hanno presenziato il Presidente del Lions Club di Aragona Comitini Grotte Racalmuto Zolfare, Geom. Alfonso Falzone, il Presidente ed il Segretario del Lions Club di Sciacca Host, Dr. Michele Arena e Dr. Michele Cirafisi, il Delegato del Governatore per il Lions Day, Dott. Angelo Collura, il Segretario ed il Cerimoniere del Lions Club di Menfi, Dr. Vincenzo Santangelo e Sig. Gaspare Marrone.
“Voglio augurare a tutti di vivere in pace, ha detto il Presidente Mazzotta, senza doversi umiliare alla disperazione, senza perdersi nel baratro delle nullità, senza doversi ingraziare il male, ma certi che il nostro futuro, insieme, in questa grande e solida organizzazione, il Lions International, vedrà la superbia, l’avarizia, la lussuria, l’invidia, la gola, l’ira e l’accidia cedere il passo alla prudenza, giustizia, temperanza, liberalità, pazienza, sobrietà, fraternità e diligenza, all’umiltà del fare, alla solidarietà, alla trasmissione delle buone tradizioni, all’amore nel donarsi, con quello spirito di gratuità che contraddistingue l’azione di tutti noi Lions.”
A salutare e chiudere i lavori è intervenuto il Dott. Pellegrino La Torre, Presidente della Zona 26.

Lions Club 33 anni 3