Calcio femminile : L’Iron Girls batte il Lercara, vince il campionato ed approda in serie C

1494

La squadra femminile di calcio a 5 dell’Iron Girls, allenata dal riberese Amabile Bonafede, con presidente Angelo Roscigno, batte fuori casa il Fiar Play di Lercara Friddi, nell’ultima partita di recupero, vince il campionato FIGC e approda in serie C. La vittoria delle atlete agrigentine, che in casa giocano sull’erbetta, si è concretizzata a due minuti dalla fine grazie ad una prodezza del bomber Segretario che ha realizzato la rete del 6-5 e ha raggiunto quota 50 goal in campionato. Queste le marcatrici: Sclafani 3 (23 reti messe a segno), Segretario, Tondo e Lo Bello (20 reti segnate), una rete ciascuna. Fa notizia la potenza e la prolificità realizzativa di Tiziana Segretario che ha fatto centro 50 volte in appena 14 partite con una media di reti di 3,57 a gara.
L’Iron Girls chiude in classifica a quota 39, superando di 2 punti la forte squadra del Valdericerosa, rimasta a 37 punti, e coronando il sorpasso nell’ultima partita del torneo, che era poi un recupero. Risultato del primo tempo in parità (3-3) e la gara si stava chiudendo per 5-5, significando uno spareggio con la squadra trapanese, quando la zampata di Tiziana ha fatto il miracolo.
L’Iron Girls si è dimostrata una vera e propria macchina da guerra calcistica. Come detto 39 punti ossia 14 vittorie, nessun pareggio e una sola sconfitta. 134 reti fatte e 28 goal subiti. Da sottolineare l’esplosione del portierino di Calamonaci Arianna Scorsone, atleta rivelazione, under 15 e di grande avvenire.
Il trainer Amabile Bonafede aveva portato con sé in trasferta: Tiziana Segretario, Arianna Scorsone, Rosalba Mustacchia, Daniela Lo Bello, Sabrina Scibetta, Rosalia La Tona, Giada Crocchiolo, Alessia Sanzone, Alice Tondo, Maria Luisa Sclafani, Giovanna Guerreri.
“Una vittoria voluta da tutte le ragazze – ci dice al telefono il presidente Roscigno – che chiude una stagione sofferta, ma indimenticabile. Godiamoci il successo, guarderemo al futuro tra qualche settimana”. Molto soddisfatto l’allenatore Bonafede: “E’ stata la partita più difficile del campionato, combattuta perché il Lercara in campionato è terzo. Abbiamo incontrato difficoltà su un parquet di legno dalle dimensioni ridotte, contrariamente alle abitudini delle nostre atlete che giocano sull’erbetta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here