Ribera: Si cerca soluzione urgente al problema del randagismo

2980

Si cerca una soluzione al esistente problema del randagismo cittadino che vede protagoniste flotte di cani abbandonati, senza proprietari, e alla ricerca di cibo, soprattutto nel centro urbano. Diversi cittadini e alcune associazioni hanno già segnalato, oltre ai consiglieri comunali della minoranza Li Voti, Farruggia e Lupo, alle istituzioni pubbliche, al comune, all’azienda sanitaria locale, alla polizia municipale, ai carabinieri e agli agenti del corpo forestale i pericoli che la popolazione, soprattutto gli anziani e i bambini corrono, perché i cani randagi sono soliti incamminarsi a gruppo e sono stati già individuati nei pressi degli ingressi degli istituti scolastici, davanti all’ospedale e il giovedì nell’area dell’affollato mercato cittadino dove trovano qualcosa da mangiare.
Le istituzioni hanno annunciato che stanno programmando un incontro unitario urgente durante il quale mettere a punto la strategia più idonea e meno costosa per affrontare la notevole presenza di cani nel tessuto urbano e anche sul territorio, dove sono abbastanza numerosi anche nella località balneare di Seccagrande. Fortuna per tutti che ad oggi non sia verificato alcun incidente o aggressione.
C’è la volontà amministrativa e istituzionale comune di volere istituire una struttura consortile che si possa occupare, anche in collaborazione con i paesi vicini, dove il fenomeno è pure persistente, di dare una collocazione stabile ai cani, anche presso canili pubblici e privati che tuttavia hanno un costo di gestione notevole.
Il problema è che gli enti locali hanno poche somme di denaro a disposizione per affrontare tale emergenza che è di interesse sanitario in quanto i cani in questione sono senza alcuna vaccinazione e spesso possono avere anche le pericolose zecche. Quando il comune si trova di fronte a qualche animale morto capita che l’amministrazione civica debba spendere oltre 500 euro per lo smaltimento della carcassa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here