Ribera: L’amministrazione Pace sbaglia a chiedere i soldi per la bonifica dall’amianto. Rimedia il Movimento 5 Stelle

1583

L’amministrazione comunale guidata da Carmelo Pace, secondo le norme di legge, oltre un anno fa, ha perso la possibilità di potere usufruire di un finanziamento della Regione Siciliana previsto per lo smaltimento di manufatti contenenti amianto. Oggi, grazie al Movimento 5 Stelle e alla sua deputazione alla Regione Siciliana e all’Ars, Ribera ed altri comuni non perderanno i preziosi fondi per la bonifica dai rifiuti di amianto. Molti comuni in ritardo con il “piano amianto comunale” non subiranno infatti la diminuzione dei finanziamenti regionali.
Lo sostiene oggi il Meetup Ribera 5 Stelle che aveva scoperto nel gennaio 2015 che, “a causa di un errore “da dilettanti” dell’amministrazione guidata da Pace, erano scaduti i termini “senza more” per presentare il piano alla Regione e di conseguenza Ribera avrebbe perso il 40% dei fondi previsti per lo smaltimento di amianto”.
La vicenda era stata denunciata pubblicamente con una nota dal Movimento 5 Stelle, nonostante un documento presentato e datato dell’ottobre del 2014. Ora – scrivono i responsabili locali di 5 Stelle, Vincenzo Rossello, Amedeo Riggi, Filippo Caternicchia e Paolo Maniscalco – grazie all’approvazione di un emendamento 5 Stelle della portavoce Valentina Palmeri, i comuni hanno una proroga di 120 giorni per il piano. La proroga permette a tutti di rientrare e di mettere una pezza alla mancata attenzione dell’amministrazione Pace e dei suoi collaboratori .
“Circa 1000 euro di fondi in meno avrebbe significato tre cisterne di amianto non bonificate sul territorio riberese – si legge nella nota – con maggiori probabilità di ammalarsi di possibili tumori. A giudicare dal mancato rispetto dei termini, potrebbe forse sembrare che l’amministrazione civica Pace si sia interessata di più a festini che alla salute delle persone”.
Il territorio riberese, soprattutto le periferie e le campagne , presenta una infinità di rifiuti, lastre di eternit e vasche in disuso, con amianto, senza che alcuna amministrazione civica abbia mosso un passo per la rimozione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here