Ribera: I consiglieri della minoranza accusano: “Silenzio assordante della giunta Pace in tema di tassa sui rifiuti”

519

Forte polemica di 6 consiglieri comunali della minoranza nei confronti dell’amministrazione comunale messa sotto accusa per non avere fornito gli adeguati chiarimenti sul piano finanziario della Tari 2016 approvato a maggioranza durante la seduta straordinaria e urgente del 30 aprile scorso e dell’importo di circa 3 milioni di euro.
La minoranza consiliare nei diversi interventi precedenti aveva chiesto alla giunta comunale dei chiarimenti circa i rapporti del Comune di Ribera con la gestione commissariale Sogeir, i costi dei servizi che gravano pesantemente sulle tasche dei cittadini, la scarsa efficacia dei servizi di spazzamento delle strade, la raccolta dei rifiuti in generale, la pulizia delle borgate estive, la gestione dell’isola ecologica e circa la mancata presentazione del piano finanziario Sogeir nel rispetto dei tempi.
“A nessuna delle suddette richieste – scrivono i consiglieri Fabio D’Azzo, Margherita Farruggia, Emanuele Li Voti, Claudia Lupo, Federica Mulè e Gioacchino Turano – è stata data la benché minima risposta dai componenti della giunta, mostrando assoluto disprezzo del ruolo dei consiglieri di opposizione. Quale significato dare al silenzio degli assessori e del primo cittadino, ripetutamente sollecitati su questo scottante tema che pesa sulle tasche dei riberesi? Quale significato dare al fatto che la giunta a seguito delle domande dei consiglieri di opposizione abbia interamente delegato i “tecnici”, dimostrando tutta l’incapacità dell’amministrazione che ancora una volta non è stata all’altezza del compito assegnato?”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here