Caltabelotta: Oggi in 5 mila a Giovaninfesta&Family

1458
Exif_JPEG_PICTURE

Si prevede che siano oltre 5 mila tra giovani e familiari al raduno dei “Giovaninfsta&Family” al 32° appuntamento della manifestazione che, promossa dall’arcidiocesi di Agrigento, si svolge per la prima volta a Caltabellotta. Già stamattina, alle 8,30, è tutto pronto per l’arrivo degli ospiti sull’immenso piazzale Lauria, davanti la cattedrale-duomo, proprio ai piedi del pizzo di Caltabellotta. Si comincia con l’accoglienza e con l’animazione sul palco e si prosegue, alle 9,30, con la preghiera e un’ora dopo con le testimonianze di don Mario Patriciello e di Riccardo Rossi e Barbara Occhipinti.

Caltabellotta Panorama
Alle 12,30 è in programma la rappresentazione la “Pace di Caltabellotta”, con la “Malarazza”, eseguita dai Malarazza, con la coreografia della scuola di ballo del centro montano. Poco più di 30 minuti per il pranzo e si riparte con Flash mob che vedrà protagonisti ancora Malarazza, percussioni live di Andrea Vanadia e fratelli immigrati, balli di gruppo della “Ads Kinesidance” di Caltabellotta di Maria Pumilia e poesia di Pietro Campisi.
Alle ore 16 iniziano i laboratori che sono sette: Dar da mangiare agli affamati, dar da ben agli assetati, vestore gli ignudi, , alloggiare pellegrini, visitare gli infermi e i carcerati e seppellire i morti. I bandieroni dei 7 laboratori partiranno dallo spiazzo San Paolo, scuola Sant’Agostino, chiesa Sant’Agostino, villa comunale, chiesa dell’Itria, chiesa cattedrale e piazza cattedrale. Avrà luogo alle 18 la messa officiata dal cardinale Francesco Montenegro e subito dopo la presentazione dell’esperienza missionaria in Albania di Giovanni Russo e di Beatrice Fazi, nota quest’ultima la grande pubblico per la fiction “Un medico in famiglia”, nel ruolo di Melina. Chiude la serata Malarazza con lo spettacolo sulla stessa piazza.
La peculiarità della manifestazione di quest’anno è il coinvolgimento delle famiglie dei giovani, coniugando la pastorale giovanile e la pastorale familiare. Lo slogan che guiderà il raduno – nell’anno della Misericordia – è “Misericordia ! Di tutto. Di +”. Parteciperanno tutte le associazioni di volontariato, onlus, parrocchie e confraternite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here