Agrigento: Multe a go-go per gli agrigentini all’aeroporto Falcone-Borsellino

882

L’aeroporto “Falcone-Borsellino” o “Punta Raisi” di Palermo è diventato “off-limits” per i viaggiatori agrigentini a causa delle frequenti multe a cui vengono sottoposti quotidianamente i viaggiatori che in auto si recano nello scalo palermitano sia per imbarcarsi in aereo o per accompagnare familiari e parenti in partenza e in arrivo. Nell’Agrigentino è nata una vera e propria fronda nei confronti dell’aeroporto e c’è già chi comincia a pensare ad un comitato provinciale che possa dirottare i viaggiatori, destinazioni permettendo, verso lo scalo “Vincenzo Florio” di Trapani Birgi.
A Sciacca, a Ribera, a Porto Empedocle e nella stessa Agrigento, per quelli che oggi si conoscono, centinaia di automobilisti sono stati contravvenzionati perché la loro auto è rimasta poco più di 10 minuti nell’area aeroportuale, in attesa e arrivo dei congiunti. Pare che una telecamera (da qualche mese sono totalmente scomparsi i vigili urbani) rileva l’entrata e l’uscita dell’autovettura e chi perde anche un semplice minuto in più viene inesorabilmente sanzionato. Il rimedio, per evitare la multa, è quello di posteggiare nel parcheggio autorizzato a 3 euro l’ora.
“A parte il fatto che il Comune di Cinisi nel giro di qualche anno diventerà il Comune più ricco d’Italia per le centinaia di multe emesse al giorno – ci dicono alcuni automobilisti che abbiamo trovato a pagare le contravvenzioni all’ufficio postale di Calamonaci dove, dai paesi vicini, in una settimana c’è stato il via vai con i bollettini inviati dalla polizia municipale di Cinisi – la segnaletica che indica il divieto è letteralmente insufficiente e centinaia di viaggiatori ci cascano. E’ da preferire lo scalo di Trapani dove c’è perfino un’area gratuita per le piccole soste, in attesa dell’entrata e dell’uscita dall’aerostazione. Senza dire che il parcheggio a Birgi per una giornata costa la metà di Palermo”.
Queste le lamentele dei cittadini che contestano e che ricordano come all’aeroporto “Catullo” di Verona entri con il ticket e se rimani più di 10 minuti paghi la sosta di tre euro e non la multa di 64.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here