Agrigento: Immigrazione, giubileo e misericordia sono i tre argomenti trattati nel convegno organizzato dai dodici Lions club della IX Circoscrizione

623

Nell’anno del Giubileo Straordinario della Misericordia, i dodici clubs Lions della IX Circoscrizione, guidati dal presidente, il dottore Giuseppe Mauceri, hanno approfondito il tema dell’immigrazione nel giorno in cui il mondo è stato scosso dalle parole di Papa Francesco che si è recato sull’isola greca di Lesbo.

IMG-20160419-WA0003

Immigrazione, giubileo e misericordia sono tre argomenti critici in questo momento storico.

Molta gente abbandona le proprie case, gli affetti, la terra d’origine nella speranza di trovare qualcosa, di trovare la serenità. Alcune volte i migranti realizzano i loro sogni, altre volte invece, questi sogni restano solo tali e si scontrano con delle realtà che si allontanano molto dal concetto di misericordia e di accoglienza.

IMG-20160419-WA0002

All’interno della Curia Arcivescovile di Agrigento, sabato 16 aprile, il dottore Giuseppe Mauceri ha saputo organizzare e coordinare un convegno con relatori qualificati e competenti nel trattare il tema “L’immigrazione nell’anno del giubileo straordinario della Misericordia”.

Il dottore Mauceri, è stato coadiuvato dai presidenti dei club Lions ospitanti, Agrigento Host ed Agrigento Chiaramonte, rispettivamente il dottore Gerlando Riolo e la dottoressa Carola Depaoli, e dal delegato distrettuale al tema di studio “La Sicilia frontiera del Mediterraneo”, il dottore Francesco Bizzini. Inoltre, hanno tenuto le loro relazioni il rettore del seminario di Agrigento, don Baldo Reina e l’architetto Ezio Rizzo, discepolo delle Misericordie d’Italia per il Giubileo della Misericordia.

Dopo le relazioni, si sono susseguiti interventi qualificati, contribuendo ad informare la numerosa platea sulle varie sfumature del tema argomento del convegno.

Hanno preso la parola: il senatore della Repubblica Italiana, il dottore Giuseppe Marinello, il sindaco di Agrigento, il dottore Calogero Firetto, il comandante della Capitaneria di Porto Empedocle, il dottore Massimo Di Marco, la direttrice del Centro di Accoglienza di Lampedusa, la dottoressa Rosanna Perri, il vice prefetto di Agrigento, la dottoressa Elisa Vaccaro ed il past governatore per il distretto Lions Sicilia, il dottore Valerio Contrafatto.

 

La conclusione del convegno ha ribadito ciò che sostiene Papa Francesco: “L’unico cammino percorribile, come più volte espresso, è costruire la pace là dove la guerra ha portato distruzione e morte, e impedire che questo cancro si diffonda altrove”.

Solo sviluppando “politiche di ampio respiro, non unilaterali” si potrà porre freno a questa tragedia umanitaria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here