Si festeggia il 30° anniversario del gemellaggio San Biagio Platani-Remchingen

682

Si festeggia oggi il 30° anniversario del gemellaggio tra San Biagio Platani e la cittadina tedesca di Remchingen. Alle ore 10 al palazzo comunale avrà luogo una riunione del consiglio comunale aperto al quale prenderanno parte i due sindaci Santino Sabella e Luca Prayon, alcuni assessori e consiglieri comunali sanbiagesi e i loro colleghi della Germania, arrivati nei giorni scorsi per visitare la città, per assistere alle manifestazioni degli Archi di Pane di Pasqua e per perfezionare il gemellaggio iniziato nel 1986. Sono in programma durante l’incontro istituzionale i discorsi dei primi cittadini, lo scambio di doni e il rinnovo degli impegni culturali, turistici ed economici già assunti dalle due comunità.
“Incrementeremo le attività e gli incontri tra le due cittadine – hanno detto sia Sabella che Prayon – per fare incontrare, conoscere e crescere i nostri cittadini che già vengono numerosi sia in Sicilia che nel land di Baden Wurttemberg. Il gemellaggio vuole essere pure un omaggio a tanti siciliani che da decenni lavorano con impegno nelle fabbriche tedesche. Abbiamo in programma di incontrarci due volte l’anno”.
Nel pomeriggio di oggi una significativa cerimonia permetterà ai due sindaci di intitolare una piazza di San Biagio Platani con la denominazione di Remichingen, così come ha fatto la civica amministrazione tedesca nel giugno scorso di denominare una piazza del paese con il nome di San Biagio Platani. Nella giornata di ieri la delegazione tedesca, forte di 50 componenti, ha visitato Palermo, l’Ars, Politeama e Massimo e il centro storico.
Nei giorni scorsi, i tedeschi sono stati accompagnati a Palazzo Adriano, al santuario di Santa Rosalia a Santo Stefano Quisquina, al Museo Sikania di Sant’Angelo Muxaro, al Feudo di Pietra Nera della Fondazione Lima-Mancuso dove hanno partecipato alla ricorrenza della pasquetta. Una delegazione sanbiagese potrebbe ricambiare la visita in Germania entro la prossima estate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here