San Biagio Platani – Gli archi di Pasqua – Il sindaco Santino Sabella: “Puntiamo sul turismo”

841

In una piccola cittadina, con appena 3500 abitanti, tutti, dai cittadini agli artigiani, dai commercianti alla civica amministrazione, stanno puntando, quasi una scommessa, sulla carta del turismo. L’occasione è data ormai da anni dalla festività degli Archi di Pasqua che dura oltre un mese e ha delle appendici, per la destagionalizzazione, d’estate, in agosto, per la festa del pane, e d’inverno, a dicembre, per il presepe del pane.
Si punta tanto sull’arrivo dei turisti. Basta pensare che in poco più di 30 giorni arrivano a San Biagio Platani circa 80 mila visitatori da ogni provincia dell’Isola e da altre regioni della penisola. I pullman vanno e vengono e la presenza turistica rappresenta una forma concreta di sviluppo economico non solo per la cittadina, ma per tutta la ristorazione dei paesi del comprensorio.

archi incontro
Il promotore principale di una tale prospettiva socio-economica è il sindaco Santino Sabella che da due giorni sta ospitando in città una nutrita delegazione di 50 tedeschi della cittadina di Remchingen che, guidata dal sindaco Luca Prayon, da assessori e consiglieri comunali, ha accolto da diversi decenni una forte colonia di emigrati sanbiagesi trasferitisi nella bassa regione della Germania per lavoro.

archi_di_pasqua
“Gli ospiti tedeschi, che sono stati accolti dalle famiglie sanbiagesi – ci dice il sindaco Santino Sabella – rimarranno un’intera settimana. Vedranno la Pasqua, la festa degli Archi e soprattutto parteciperanno il 30 marzo prossimo alla manifestazione di intitolazione di una piazza dedicata al nome della cittadina tedesca. Abbiamo voluto ricambiare, nel 30° anniversario del gemellaggio, la loro cortesia perché nel centro di Remchingen una piazza è stata intitolata a San Biagio Platani. Abbiamo fatto una visita ai nostri emigrati nel giugno dell’anno scorso e continueremo con incontri e scambi bilaterali”.

Sabella Santino
Lo sforzo dell’amministrazione comunale va in questa direzione perché il Comune è riuscito a far inserire la cittadina e la sua festa nella lista Reis della Regione Siciliana ossia nel registro delle eredità immateriali della Sicilia. La festa si chiude il 7° maggio prossimo con la realizzazione della lotteria degli Archi che prevedono un sorteggio di un’autovettura per finanziare la festa. Il sindaco Santino Sabella ha creato un nuovo comitato cittadino di commercianti sanbiagesi riuniti per dare nuova linfa economica alla festa in quanto nessun ente pubblico ed istituzionale offre un certo supporto finanziario. Il tutto è affidato ad alcuni sponsor locali, al Banco di Credito Cooperativo di San Biagio Platani e soprattutto all’estro, al sacrificio, all’impegno e all’orgoglio dei cittadini sanbiagesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here