Ribera: Enzo Minio premiato ad Agrigento per la Festa del Mandorlo in Fiore per il libro “Paesi in bianco e nero – Come eravamo”

601

E’ stato premiato ad Agrigento, in occasione della Festa del Mandorlo 2016, per la XV mostra del libro di tradizioni popolari, cultura ed arte della Sicilia dal ‘700 fino ai giorni nostri, il nostro direttore Enzo Minio per la pubblicazione del libro “Paesi in bianco e nero – Come eravamo”. A promuovere l’iniziativa è stato il Pirandello Stable Festival, diretto da Mario Gaziano, in collaborazione con l’università telematica Pegaso e con l’Hotel dei Pini dove si è svolta la manifestazione di presentazione dei volumi e di premiazione degli autori di diverse case editrici di tutta la Sicilia.
Enzo Minio è stato premiato con una pergamena per “aver saputo ricostruire, attraverso le immagini, quasi un secolo di storia fotografica di alcuni paesi agrigentini, attraverso la vita delle popolazioni”.
Ecco cosa recita la lunga motivazione redatta dal direttore prof. Mario Gaziano.
“Paesi in bianco e nero – Come Eravamo” a cura di Enzo Minio
E’ un libro fotografico curato dal giornalista Enzo Minio che è stato pubblicato a cura del Distretto Scolastico n. 2 di Ribera e dell’assessorato regionale ai BB.CC.AA. e della P.I.
Si tratta di un volume che raccoglie circa 700 fotografie rigorosamente in bianco e nero che raccontano la vita, la storia, le tradizioni di sette comuni della provincia di Agrigento: Ribera, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Burgio, Cattolica Eraclea e Montallegro.
E’ un ricco album di fotografie di fatti, di gente e di una terra tutta da scoprire. Antiche fotografie che raccolgono momenti di vita vissuta per tutti i decenni del secolo scorso. Si tratta di un viaggio guidato per immagini nei sette comuni agrigentini.
Il giornalista Enzo Minio ha raccolto, in più di tre anni di certosine ricerche presso le famiglie, le scuole, le biblioteche, le parrocchie, le case comunali e perfino presso alcune famiglie di emigrati all’estero, diverse migliaia di vecchie cartoline, ingiallite fotografie e frammenti fotografici di associazioni, gruppi, circoli, antichi mestieri, tradizioni popolari e feste religiose di cui ha saputo comporre meticolosamente un articolato mosaico nel quale è racchiusa la storia di circa un secolo di vita familiare e sociale.
Del volume, di 350 pagine, stampato presso l’Agrostampa di Ribera, sono state realizzate due edizioni.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO