Ribera: Ospedale, partiranno le riabilitazioni pediatrica e cardiorespiratoria Maugeri.

1753

Per l’ospedale, saranno attivate le riabilitazioni pediatrica e cardiorespiratoria della Fondazione Maugeri. Lo annuncia il senatore Giuseppe Ruvolo che ha incontrato ad Agrigento il direttore dell’Asp Salvatore Ficarra. E’ stato allestito il programma per ridurre le liste di attesa per gli interventi chirurgici, sarà integrata la pianta organica del pronto soccorso e saranno eseguiti lavori di riqualificazione di tutta la struttura ospedaliera. Questo è quanto ha assicurato lunedì agli amministratori comunali di Ribera, al palazzo di città, il direttore del presidio ospedaliero Adriano Cracò nel vertice mensile sulla sanità.
Del futuro dell’ospedale di Ribera hanno parlato il direttore Asp Ficarra e il senatore Ruvolo il quale ha prospettato il problema del ritardo nell’avvio da parte della Fondazione Maugeri del servizio di riabilitazione pediatrica ambulatoriale e dell’apertura del servizio di riabilitazione cardiorespiratoria che prevede ben 24 posti letto. Il senatore riberese ha fornito al direttore generale alcuni elementi che hanno fugato ogni dubbio circa la regolarità delle procedure relative all’apertura dei servizi per cui il direttore Ficarra ha dato ampia  assicurazione che al più presto sarà attivata la riabilitazione pediatrica ambulatoriale e in tempi ragionevoli anche la riabilitazione cardiorespiratoria.
Il nuovo servizio ospedaliero darà una doverosa risposta a tante famiglie, non solo riberesi, che da tempo aspettano l’apertura della riabilitazione pediatrica, anche per evitare estenuanti viaggi quotidiani verso altre strutture della provincia.  L’apertura della riabilitazione cardiorespiratoria, oltre ad essere un’ulteriore eccellenza in ambito sanitario, rappresenterà un’ulteriore occasione per dare occupazione a vari operatori del settore.
Il direttore sanitario dell’ospedale Cracò nel vertice comunale ha annunciato che il pronto soccorso potrà contare sul quinto medico a cui sarà conferito l’incarico il primo di aprile, che sta per essere predisposto un modello organizzativo operatorio per ridurre le liste di attesa dei pazienti e che saranno ristrutturati e rinnovati ascensori, impianti elettrici, di riscaldamento e applicate rigorosamente tutte le norme sulla sicurezza.

Medics
Medics

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here