Ribera: Concerto di musica jazz del gruppo Swing Cafè

928

Musica d’elite a Ribera presso il centro di aggregazione giovanile di via Libertà in un concerto promosso dal prof. Antonino Macaluso. Si è esibita davanti ad una platea di interessati spettatori la formazione musicale di “Swing Cafè” di Palermo che per circa un’ora ha eseguito diversi brani di musica jazz, conditi da meritati applausi. E’ stato uno spettacolo molto gradito perché ha mostrato, oltre ad un’ottima musica di un genere che magari sarà poco conosciuto dal pubblico, l’estrema professionalità della band palermitana che è stata invitata a tornare la prossima estate..

Swing Cafè rende omaggio a Django Reinhardt, un artista e un genio capace di segnare un’era, caposcuola assoluto di una genere che tutt’ora pulsa e vive più che mai, grazie a grandi interpreti e musicisti come Stochelo Rosenberg, BireliLagrene e Tchavolo Schmit.
La formazione propone, con le sonorità tipiche che caratterizzano questo stile e con una attenta ricerca tecnica, un repertorio che parte dalla tradizione manouche fino ad arrivare ad un repertorio di composizioni originali conforti influenze mediterranee e popolari. La band si rifà alle sonorità delle piccole formazioni a corda tipicamente europee, attive soprattutto in Francia negli anni ’30 e in Italia negli anni immediatamente successivi alla liberazione: musica piena di poesia e di ritmo, virtuosistica ma anche ironica, un po’ jazz e un po’ popolare, ma sempre e comunque coinvolgente.

Swing Cafè 1 Foto Minio
La formazione palermitana si compone di:
Carlo Butera (chitarra Manouche): il suo linguaggio musicale ricalca fortemente lo stile Manouche di DjangoReinhardt ma se ne differenzia non solo per l’originalità ma anche per l’intensa personalità e capacità di arrangiamento musicale. Chitarra solista della Band è l’elemento importante che caratterizza la musicalità della band.
Leonardo Triassi (armonica diatonica): armonicista molto apprezzato soprattutto per le sue doti tecniche ed espressive, studioso del blues e della musica nera, è spesso impegnato nella organizzazione di concerti didattici sul blues e l’armonica. In questi ultimi anni, dopo essersi avvicinato allo swing, ha iniziato ad esplorare la strada che lo ha portato verso il Jazz e la World Music, coinvolgendo lo strumento in sonorità e ruoli nuovi ed inesplorati.
Roberto Gervasi (fisarmonica): Nonostante la sua giovane età, Roberto Gervasi è uno dei pochi fisarmonicisti siciliani ad essere conosciuto per la sua versatilità. Il suo repertorio spazia dal be-bop al Tango argentino, dalla bossa nova alla musica tradizionale siciliana, utilizzando le molte risorse timbriche e linguistiche dello strumento.

Giuseppe D’Amico (contrabasso): è uno dei turnisti siciliani più richiesti, nel campo jazz ha avuto modo di collaborare con svariati artisti italiani e internazionali. Con la sua presenza i concerti dal vivo hanno un grande impatto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here