Agrigento: Premiati gli scrittori dell’anno per la Sagra del Mandorlo in Fiore

588

Si è svolta ad Agrigento, in occasione della Festa del Mandorlo 2016, la XV mostra del libro di tradizioni popolari, cultura ed arte della Sicilia dal ‘700 fino ai giorni nostri. A promuovere l’iniziativa è stato il Pirandello Stable Festival, diretto da Mario Gaziano, in collaborazione con l’università telematica Pegaso, con l’Hotel dei Pini dove si è svolta la manifestazione di presentazione dei volumi e di premiazione degli autori. All’VIII edizione dei “Libri dell’anno” ha collaborato Aurelio Patti. Questi i titoli dei libri, i nomi degli autori presenti e premiati con delle targhe e le case editrici.
“L’uomo è un mendicante che crede di essere un re” di Totò Cuffaro di Raffadali, Aliberti compagnia editoriale. “Roxana” di Fina Bellomo di Favara, Medinova. “Sonetti Sicani” di Francesco Setticasi di Agrigento, Medinova. “Sipario Sicilia” di Maria Mattia Giorgetti di Ragusa, edizioni Sipario. “Punti di rottura e ponti di pedagogia umana” di Dario Costantino di Palermo. “Cianciana onomastica” di Francesco Cannatella di Cianciana, Glinwell Ltd Albans England. “Il teatro Pirandello” di Rosario D’Ottavio di Porto Empedocle. “Cronaca della deriva” di Silvano Messina Canicattì, Armando Siciliano editore. “Il tocco di luce” di Giuseppe Mallia di Realmonte, Armando Siciliano editore. “Now” di Danilo Iervolino di Napoli, Mondadori. “Paesi in bianco e nero” di Enzo Minio di Ribera, Distretto Scolastico n.2.
A premiare gli autori dei libri sono stati i componenti della giuria Mario Gaziano, Stefano Milioto, Liborio Triassi, Aurelio Patti, oltre che da Gabriella Costantino, Michelangelo Taibi e Lelio Castaldo. Ha collaborato alla cerimonia di premiazione Maria Grazia Castellana che ha letto le motivazioni dei riconoscimenti.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO