Ribera: 14 studenti di Intercultura parteciperanno venerdì mattina al concorso fotografico “La mia settimana in Sicilia”

700

Venerdì mattina prenderanno parte al concorso fotografico, che si svolgerà presso l’istituto tecnico commerciale per geometri e ad indirizzo turistico, gli studenti che sono arrivati a Ribera da mezzo mondo per partecipare ad uno scambio scolastico culturale promosso dal centro di Intercultura di Sciacca, con la collaborazione dell’istituto d’istruzione superiore “Crispi” di Ribera e con il liceo “Fazello” della cittadina termale.
Si tratta di ben 14 ragazzi stranieri che prendono parte, come da tradizione, alla settimana interculturale su un progetto dell’IISS “Crispi” che porta il titolo “La mia settimana in Sicilia”. Gli studenti di scuola superiore si trovano in Italia, ospiti delle famiglie italiane che partecipano allo scambio: Ahmed Elhefnawy, Egitto, a Bergamo; Ekaterina Sobko, Russia, a Torino; Liv Bente, Germania, a Vercelli; Paula Brante, Lettonia, a Monza; Melisa Daydi, Turchia, a Brescia; Senem Mazmanci, Turchia, a Jesi; Mika Urakawa, Giappone, a Bologna; Valeria Latte Silvia, Venezuela, a Varese; Wei Wu, Cina, a Modena; Diana Pool Menacho, Bolivia a Ribera; Hugo Yu Pan Ko, Hong Kong, a Ribera; Sukjai Pimkrham, Thailandia, a Sciacca, Yazhao Jing, Cina, a Sciacca e Hanif Birantulang, Jakarta, a Ribera.
Buona parte degli incontri si svolgono a Ribera con gli studenti nell’aula magna. Ieri mattina sono stati ospiti anche dei loro colleghi del liceo di Sciacca. Si stanno svolgendo in questi giorni, come da programma, escursioni ad Agrigento, Palermo e Sciacca con gli alunni-guida del corso turistico. Interessanti saranno la mostra e il concorso fotografico con le immagini scattate nei viaggi fatti in questa settimana in tutta l’Isola. Mostra, concorso e premiazione avranno luogo venerdì 19 febbraio, alle ore 11, presso l’Itcg di via Presti. Domenica prossima la mostra, grazie alla collaborazione degli assessori Cortese e Padovano, sarà ospitata nel salone convegni “Emanuela e Giovanni Ragusa” del Comune per la libera fruizione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO