Agrigento: Il concorso “I poeti del Mandorlo in fiore” e la mostra di libri

915

Concorso di poesia e mostra di libri sono le due manifestazioni concomitanti promosse, come da tradizione, dallo Stable Festival diretta da Mario Gaziano. In occasione della festa del Mandorlo in Fiore, l’associazione ha organizzato, in collaborazione con l’associazione culturale “Libero Canto di Calliope” di Liliana Arrigo, l’ottava edizione del concorso poetico che porta il titolo “I poeti del Mandorlo e della Natura”.
La partecipazione alla kermesse letteraria è del tutto gratuita e i concorrenti devono inviare i loro componimenti per posta elettronica a mariogaziano@libero.it o con mezzo cartaceo in busta indirizzata al prof. Gaziano presso l’Hotel dei Pini di Porto Empedocle entro il prossimo 7 marzo.

Gaziano Poeti del mandorlo
“Il concorso poetico – afferma Mario Gaziano – intende promuovere, come per le edizioni passate, le sensibilità poetiche verso il simbolo del fiore del mandorlo e, in forma più generica, verso i lavori paesaggistici e culturali della natura. Il riferimento alla storica festa del Mandorlo in Fiore consente una più ampia partecipazione dei concorrenti da ogni angolo della penisola”.
Il concorso poetico si compone di due sezioni: la prima in dialetto e la seconda in lingua italiana. Le categorie di partecipazione riguardano le opere che possono essere: un sonetto, un’ode, un componimento lirico libero, un componimento lirico a rima, un madrigale e una poesia a contrasto. I concorrenti possono partecipare ad una sola sezione, presentando una sola composizione. Si può partecipare anche con opere fuori concorso. L’anno scorso vi presero parte una buona cinquantina di autori non solo italiani, ma anche esteri.
La cerimonia di premiazione è stata fissata per il 12 marzo prossimo presso l’albergo empedoclino. La commissione giudicatrice è composta dal poeta Salvatore Sciortino e dai professori Stefano Milioto, Enzo Argento, Liborio Triassi, Rosalba Calaciura, Rodolfo Di Rosa, Maria Grazia Castellana, Gaetano Siracusa e Liliana Arrigo.
Contemporaneamente, Mario Gaziano organizza la XV edizione della Mostra del Libro riguardante pubblicazioni di tradizioni popolari e di arte, dal ‘700 al ‘900, con riferimenti anche sino al 2000. In passato vi hanno partecipato scrittori, editori, biblioteche, comuni, associazioni da tutta la penisola, con l’esposizione fino a 3000 mila volumi. Infine, c’è in programma pure lo svolgimento dell’VIII edizione del Premio del “Libro dell’Anno” la cui commissione alla fine assegna riconoscimenti a 12 autori che si sono distinti con le loro opere librarie, edite di recente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here