Ribera: Il Comune rischia di perdere il finanziamento di un milione 240 mila euro per un teatro alla villa comunale

877

C’è il rischio che il Comune di Ribera possa perdere, in maniera definitiva, il finanziamento di un milione e 240 mila euro che il Ministero dello Sviluppo Economico ha assegnato, tramite la Cassa Depositi e Prestiti, per la realizzazione di una struttura culturale polivalente, un teatro, all’interno della villa comunale riberese. A denunciare tale possibilità sono i tre consiglieri comunali Fabio D’Azzo, Liborio D’Anna e Benedetto Vassallo i quali hanno inviato al sindaco Pace una interrogazione a risposta orale per capire quali provvedimenti intende adottare l’ente locale.
Il problema principale è rappresentato dai tempi e dalle procedure in quanto l’Agenzia “Propiter Terre Sicane” ha comunicato che, trattandosi di interventi strutturali agevolati, il finanziamento può essere revocato entro la data di 12 mesi dalla comunicazione di assegnazione della somma di denaro avvenuta il 9 luglio del 2015. L’avvio a realizzare l’opera pubblica, che si rivelerebbe molto utile in un’area pubblica centrale e di facile accesso come la villa comunale, deve avvenire entro il prossimo 9 luglio.
I tre consiglieri sostengono che “gli uffici dei lavori pubblici comunali sono oberati da una notevole mole di lavoro e con risorse umane fortemente limitate, per cui non hanno terminato gli adempimenti previsti dalla norma per la realizzazione dello spazio culturale polivalente” e paventano anche che “la stazione appaltante che istruirà la gara sarà l’Urega la quale dovrà applicare una procedura in deroga dalle ordinarie gare espletate”.
Secondo i consiglieri D’Azzo, D’Anna e Vassallo i tempi potrebbero essere lunghi e il Comune corre il rischio di perdere il ghiotto finanziamento. Per tale ragione, interrogano il primo cittadino per conoscere le iniziative che saranno adottate per accelerare l’iter progettuale e gli interventi presso l’Urega di Agrigento per l’approvazione della gara in deroga. Vi sono appena 5 mesi di tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here