Marevivo – Progetto Open Beach per salvaguardia ambiente e per creare occupazione

734

“Open Beach” è il progetto dell’associazione Marevivo Sicilia che, finanziato dal dipartimento della gioventù e dal servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato presentato ieri mattina a Siculiana Marina alla presenza di diversi enti istituzionali, amministratori comunali e associazioni ambientaliste regionali e nazionali. La peculiarità del piano “Azione coesione giovani non-profit” sarà quello, per il prossimo semestre, della fruizione dei beni demaniali situati tra la località di Eraclea Minoa e la riserva naturale di Torre Salsa, la realizzazione di una pista boschiva e di due strutture educative lungo l’area costiera agrigentina e una felice opportunità lavorativa per quindici giovani disoccupati.
E’ stato un incontro molto partecipato nella grande sala del centro di educazione ambientale e della legalità dove, in una location ricca di tanto materiale illustrativo delle iniziative di Marevivo, hanno tenuto relazioni e interventi Fabio Galluzzo (Marevivo Sicilia), Maria Pia Bottino (assessorato regionale Territorio e Ambiente) Maria Gattuso (progetto Open Beach), Franco Andaloro (WWF Sicilia), Marco Interlandi (Lega Ambiente), Federico Piazza (Dipartimento Sviluppo Rurale e Territoriale), Massimo Di Marco (capitaneria di Porto Empedocle), i sindaci di Siculiana, Montallegro, Realmonte e Cattolica Eraclea.
Con il progetto saranno realizzate una pista boschiva attrezzata, due strutture educative dotate di moderne strumentazioni tecnologiche e la possibilità di utilizzare 15 giovani disoccupati, tra i 14 e i 35 anni, sino al 27 luglio prossimo quando si concluderà il progetto. Il bando per il reclutamento è stato pubblicato ieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here